fbpx

Dominos’ Pizza si converte al delivery elettrico (ma non in Italia)

Con 800 auto elettriche, Domino’s Pizza diventa la più grande flotta elettrica per la consegna di pizze negli Stati Uniti.

 

Era agosto 2022 quando Domino’s Pizza avevano lasciato l’Italia, chiudendo l’ultimo negozio nel Bel Paese. Nel 2015 aveva aperto la sua prima filiale italiana, pianificando di aprirne altre 880, ma in sette anni Domino’s era riuscita ad aggiungerne solo altre 28, accumulando circa 10,6 milioni di euro di debiti. È arrivato così il fallimento.

 

I piani di espansione della pizzeria statunitense si sono infranti, ma non nel resto del mondo, soprattutto negli Stati Uniti. Domino’s sta infatti elettrizzando la consegna della pizza in America! Nel mese di dicembre arriveranno infatti più di 100 veicoli elettrici Chevy Bolt 2023 con marchio personalizzato, con altri 700 in arrivo nei prossimi mesi, rendendola in questo modo la più grande flotta elettrica per la consegna di pizze nel paese.

 

«Domino’s ha avviato il suo delivery pizza nel 1960 con un Maggiolino Volkswagen. Nel 2015 ha lanciato il DXP® – un veicolo per la consegna della pizza su misura – e testato la distribuzione autonoma della pizza con auto e robot, ora sta guidando la carica nel futuro delle consegne», ha affermato Russell Weiner, amministratore delegato di Domino’s. «Domino’s è sempre stata all’avanguardia nel delivery e le auto elettriche per le consegne sono perfette mentre la tecnologia dei veicoli continua ad evolversi. Ci siamo impegnati a ridurre le emissioni di carbonio entro il 2050, e questo è un modo per iniziare a ridurre il nostro impatto ambientale, una consegna alla volta».

 

I veicoli elettrici offrono numerosi vantaggi per i negozi Domino’s, tra cui un’ampia durata della batteria, zero emissioni, caratteristiche di sicurezza avanzate e costi di manutenzione medi inferiori rispetto ai veicoli non elettrici, il tutto senza l’impatto finanziario degli alti prezzi del gas. I veicoli della flotta elettrica offrono anche maggiori opportunità per attrarre i conducenti atti alle consegne, che non dispongono di una propria auto. Oggi, Domino’s consegna già con bici e scooter elettrici in 24 mercati internazionali, inclusi gli Stati Uniti.

 

«Siamo entusiasti che Domino’s abbia scelto la Chevrolet Bolt EV per costruire la sua flotta di consegna di pizza elettrica negli Stati Uniti», ha affermato Ed Peper, vicepresidente di GM Fleet. «Entrambe le società si impegnano a migliorare il nostro ambiente. GM prevede di eliminare le emissioni dallo scarico dei nuovi veicoli leggeri statunitensi entro il 2035. Con un prezzo accessibile, caratteristiche di guida divertenti e un’autonomia di 259 miglia, la Chevy Bolt EV è il futuro di Domino’s consegne elettrificate».

 

Fondata nel 1960, Domino’s Pizza è la più grande azienda del settore pizza al mondo, con un impegno significativo sia nell’attività di consegna a domicilio che in quello della pizza da asporto. Ha oltre 19.500 negozi in oltre 90 mercati. L’azienda ha registrato vendite al dettaglio globali di quasi $ 17,8 miliardi nel 2021, con oltre $ 8,6 miliardi negli Stati Uniti e più di $ 9,1 miliardi a livello internazionale. Nel terzo trimestre del 2022, Domino’s ha registrato vendite al dettaglio globali di oltre $ 4,0 miliardi, di cui più di $ 2,0 miliardi negli Stati Uniti e quasi $ 2,0 miliardi a livello internazionale.

 

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

La nuova direttiva sulla “Case green”

L’ obiettivo dell’unione europea entro il 2030 è di portare tutte le abitazioni presenti in Europa a una classe energetica E   Secondo la bozza

Il mondo delle criptovalute sta cambiando

Quello delle cripto è un settore in costante mutazione, caratterizzato da poca solidità ed estrema volatilità   Il 2023 è iniziato e si vedono già

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Calo del 35% di investimenti nelle startup

Come era già stato previsto all’inizio del 2022 gli investimenti in startup hanno registrato una forte frenata a livello globale   Secondo i dati appena

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.