Farmaci a domicilio: l’idea di 8 ragazzi

0
7864

Consegnare farmaci a domicilio ad anziani, malati o persone super impegnate: un’idea brillante e di successo.

L’intuizione viene nel 2015 ad Andrea Mirabile, 28 anni di Catania, attuale Ceo di PharmaTruck. Sua nonna Maria vive da sola e non guida. I parenti sono felici di aiutarla, ma lei vuole essere indipendente. «Da lì abbiamo iniziato a pensare a come rendere la consegna dei farmaci semplice e rapida come quella della pizza. Allo stesso tempo, volevamo aiutare le farmacie ad avere una vetrina online» spiega Antonio Fichera, 27 anni, operations manager per il Nord e Centro Italia.

W il lavoro di squadra!

Matteo Guarnaccia di 23 anni (che studia design a Barcellona) si occupa della grafica, Andrea sviluppa la piattaforma, Salvo Gula di 26 anni da Londra sviluppa il business plan, Giorgia Giuffrida di 26 anni presenta il progetto nelle farmacie. Nel gruppo anche Sara Mazzucato, Gabriele Riolo e Giuseppe Domicoli. Hanno investito in proprio, ricevendo poi un finanziamento da Invitalia e un supporto da TIM WCAP, che li ospita nei suoi spazi di coworking di Milano e Catania.

«Oggi abbiamo piattaforma e App. Siamo attivi a Catania, Milano e Bologna, per un totale di 200 farmacie e 100mila prodotti in catalogo. Nei prossimi mesi partiremo a Roma, Torino e Palermo. Facciamo in media 1.000 ordini al mese. Il servizio di consegna entro 60 minuti costa ai consumatori 2,50 euro (più altri 2,50 euro per il ritiro della prescrizione a casa o dal medico). Le farmacie riconoscono a PharmaTruck una piccola commissione in base al successo e alla visibilità ottenuti grazie alla piattaforma».

Info: www.pharmatruck.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here