fbpx
Fabio Puglia con RoBee

La febbre dei robot

Cosa distingue Optimus, il robot umanoide di Musk, dal robot dell’italiana Oversonic Robotics, già sul mercato da inizio anno?

 

Come preannunciato negli ultimi giorni, Elon Musk non è l’unico a lavorare sulla costruzione di robot umanoidi, a fare compagnia a Optimus infatti, abbiamo RoBee, il robot targato Oversonic interamente Made in Italy.

Anche l’Italia sembra avvicinarsi all’innovazione tecnologica per stare al passo con i tempi. Realtà come Oversonic ci dimostrano come anche il nostro Paese, spesso accusato di essere retrogrado e attaccato a vecchie ideologie, sia in grado di stare al passo con i trend e lavorare su nuove tecnologie che molto spesso danno vita a vere e proprie rivoluzioni tecnologiche.

 

Le fattezze e i costi del robot

 

Oversonic, azienda italiana specializzata nella produzione di robot umanoidi cognitivi, presenta RoBee, il robot creato per operare nella smart industry a supporto delle persone nei lavori usuranti e pericolosi per la salute fisica e psicologica. Ciò che spesso si sente dire quando si parla di robot, sono frasi come “i robot ruberanno il lavoro agli umani”, ma la realtà è ben diversa da quella che sentiamo dire.

Infatti, come lo stesso Elon Musk sostiene, i robot sono fondamentali per lo sviluppo dell’esistenza umana, ci permettono di avere più spazio e tempo, per poter dedicare il nostro impegno a questioni più importanti e necessarie per il progresso. È da questo presupposto che parte l’industria della robotica, proponendo macchine con sembianze umane pensate per preservare la salute di operai e lavoratori, costantemente esposti ad ambienti poco sani.

È alto 1 metro e 70, pesa tra 65 e 75 kg, il robot umanoide presentato alla fiera dell’automazione e dell’industria intelligente, presso la Parma Fiere. Già ufficialmente sul mercato al prezzo di 120mila euro (e un canone annuo di 20mila euro, variabile a seconda della configurazione e dei servizi richiesti).

Con 40 giunti mobili e un set completo di sensori che gli consentono di vedere e navigare lo spazio circostante, RoBee è in grado di replicare operativamente la struttura meccanica del corpo umano, supportando le imprese nell’abbattimento del lavoro umano in condizioni usuranti e pericolose per la salute fisica e psicologica.

 

robee robot italiano

Come funziona RoBee

 

«Il robot funziona attraverso una batteria che offre un’autonomia di 8 ore – spiega Fabio Puglia, presidente e fondatore di Oversonic Robotics – Il suo sistema è gestito da 3 potenti computer di bordo, che condividono il carico dei calcoli collaborando anche come sistemi ridondati di sicurezza.

Un ecosistema in cloud fornisce le interfacce di controllo e consente di monitorare gli aggiornamenti in tempo reale sul livello di utilizzo di ogni componente, riducendo così drasticamente i fermi macchina e i possibili malfunzionamenti. Una macchina efficiente e interconnessa: più robot possono infatti collaborare tra loro e collaborare per eseguire un compito comune».

L’interazione è gestita tramite interfaccia vocale, rimuovendo così le barriere tecniche tra umani e macchine e consentendo un’interazione veloce e intuitiva. Il robot ha braccia complete di dispositivi di presa – una mano, una pinza meccanica – che gli consentono di rispondere a compiti normalmente ricoperti da esseri umani: dai semplici gesti come indicare o contare, fino alla movimentazione di oggetti.

Grazie a fotocamere, RoBee è in grado di muoversi in spazi condivisi con umani, mentre il riconoscimento degli oggetti invece, avviene attraverso un tracking system che consente l’attivazione degli elementi cognitivi utili per permettere a RoBee di selezionare il comportamento più adatto alla situazione.

Negli ultimi 6 mesi, il team di ingegneri di Oversonic ha interamente reingegnerizzato la struttura del robot, inserendo un sistema di controllo più potente e aumentando l’efficienza del sistema di batterie, ottimizzato per consentire a RoBee di svolgere un maggior numero di azioni nell’arco di 8 ore. Anche l’alimentazione è stata innovata, inserendo la funzione di ricarica per induzione tramite appositi dispositivi di ricarica wireless.

Cosa e come impara

RoBee è inoltre dotato di machine learning e può apprendere nuovi task o ampliare il suo linguaggio tramite mirroring dall’utente, più semplicemente è in grado di imparare direttamente dall’uomo. Inoltre, i RoBee sono interconnessi e possono collaborare tra loro nel portare a termine un compito. Ciò significa che due RoBee possono ad esempio, raccogliere una richiesta vocale da un RoBee al front desk, come prendere un oggetto, mentre un secondo RoBee più vicino all’oggetto richiesto, può prelevarlo e portarlo all’ingresso.

È sicuramente una soluzione più costosa rispetto a quella proposta da Elon Musk, ma comunque pienamente nei costi sostenibili da grandi industrie alla ricerca di soluzioni innovative in grado di agevolarne i processi.

BISS, l’azienda biotech italiana innovativa

ChemoMaker il robot che sostituisce i sistemi di vecchia generazione negli ospedali italiani come quello di Genova San martino, Trieste e Cremona   Da Trieste

La nuova direttiva sulla “Case green”

L’ obiettivo dell’unione europea entro il 2030 è di portare tutte le abitazioni presenti in Europa a una classe energetica E   Secondo la bozza

Il mondo delle criptovalute sta cambiando

Quello delle cripto è un settore in costante mutazione, caratterizzato da poca solidità ed estrema volatilità   Il 2023 è iniziato e si vedono già

SalentIA: la startup al servizio del territorio

Una startup innovativa nata dall’entusiasmo di 110 studenti di una scuola superiore di Lecce per promuovere la loro terra. Intelligenza artificiale e metaverso per incrementare

Calo del 35% di investimenti nelle startup

Come era già stato previsto all’inizio del 2022 gli investimenti in startup hanno registrato una forte frenata a livello globale   Secondo i dati appena

Volare a emissione zero ora è possibile

È stato effettuato il primo volo a zero emissioni. Si tratta di ZeroAvia, leader dell’aviazione a emissioni zero, che ha preso il volo con il

Hype ha un nuovo CEO

L’ex PagoPa Giuseppe Virgone guiderà la società verso un nuovo percorso di crescita   Giuseppe Virgone lascia PagoPA e diventa il nuovo CEO di Hype.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.