Primo autobus 100% Made in Italy a zero emissioni

471
Rampini Bus

La storica azienda Rampini ha realizzato il primo autobus 100% a idrogeno

«Alcuni anni fa abbiamo fatto una scelta precisa e, per l’epoca, controcorrente: non costruire più autobus diesel. Una scelta compiuta in tempi non sospetti e che sollevò, nel settore industriale, non pochi dubbi. La gamma di prodotti che abbiamo presentato oggi è il nostro orgoglio, frutto di investimenti in ricerca e innovazione e la testimonianza che l’industria italiana è viva ed è in grado di esprimere l’eccellenza. L’essere sostenibili, infatti, non è solo un fattore competitivo, ma è un modo di poter esistere nel mercato e guardare con fiducia al futuro di una produzione industriale, che anche noi abbiamo contribuito a essere apprezzata in tutta Europa» ha dichiarato Fabio Magnoni, direttore generale di Rampini.

 

Le prestazioni di Hydron

Annunciato a fine 2020, Rampini Hydron è un autobus a idrogeno lungo 8 metri in grado di trasportare fino a 48 persone e con un’autonomia dichiarata di 450 km.

Rampini Hydron combina una batteria ad alta prestazione con una cella a combustibile che alimenta la batteria con potenza pari a 30kWh. Il serbatoio dell’idrogeno ha una capacità pari a 10,8 kg. Le logiche di funzionamento della fuel cell e delle batterie sono governate dal Sistema di Bilancio Energetico. Ovvero un’unità elettronica in grado di dialogare con tutti i sistemi di bordo e presidia la produzione di energia implementando appositi algoritmi per ottenere le massime prestazioni. Il rifornimento avviene, a fine servizio, presso la Stazione di rifornimento e generazione a idrogeno Green.

 

I due modelli in rampa di lancio

L’azienda ha presentato anche due nuovi modelli di autobus a emissioni zero (elettrico a batteria): Sixtron, un autobus elettrico di 6 metri pensato per soddisfare le esigenze di trasporto nei piccoli centri storici, ed Eltron, l’evoluzione del modello E80, che era stato il primo autobus elettrico costruito da Rampini.

Sixtron può trasportare fino a 31 passeggeri, ha una grande manovrabilità e un’autonomia dichiarata di circa 250 km. Un primo esemplare di Sixtron è già in circolazione sull’isola di Procida.

Eltron ha caratteristiche tecniche distintive tra cui una larghezza ridotta, 3 porte e un’autonomia di oltre 300 km.

 

La storia di un’azienda green

Rampini, nel 1945 a Passignano sul Trasimeno, in Umbria, cuore verde d’Italia. L’azienda nasce come attività prettamente artigianale di manutenzione, servizi e assistenza. Negli anni a seguire iniziamo l’espansione dell’attività con la revisione, progettazione e produzione di automezzi comuni e speciali. Negli anni ‘70 ci trasferiamo nella sede attuale: circa 80.000 mq, di cui 15.000 coperti e divisi in vari reparti. Tre modelli di autobus a impatto zero che hanno richiesto mesi di progettazione e messa a punto da parte del team Rampini e hanno significato per l’azienda un investimento del 10% in ricerca e sviluppo. Rampini è molto apprezzato all’estero, con autobus che operano in Spagna, Francia, Germania, Austria e Grecia.

 

 

Sostenibilità al primo posto

Gli autobus elettrici sono a impatto zero e hanno un sistema elettronico che consente di recuperare il 25% dell’energia utilizzata in frenata, aspetto significativo nel traffico urbano. Sono una delle prime aziende europee ad aver progettato un mezzo ecologico con un’autonomia su strada fino a 150 km in città.

La presentazione al pubblico del nuovo bus a idrogeno e della gamma di autobus elettrici è in programma all’interno di Next Mobility Exhibition (12-14 ottobre 2022), il salone della mobilità pubblica organizzato da Fiera Milano all’interno degli spazi di Fiera Milano Rho, uno dei più attesi fiere del trasporto pubblico in programma nel 2022.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteAlberta Ferretti: la fashion designer sempre al passo con i tempi
Prossimo articoloAndrea Bonomi (Investindustrial) acquista il 52% di Eataly