Medical Future, a Terni la casa della medicina del futuro

5000

Fare innovazione in campo medico è un compito spesso difficile. Tra gli ostacoli le resistenze di alcuni professionisti del settore, abituati a tecniche tradizionali, i tempi più lunghi, rispetto ad altri luoghi, per importare le novità nel nostro Paese.

Prova a superarli, Francesco Raggi, ternano, 38 anni, specialista in medicina preventiva e igiene. Con alcuni colleghi ha dato vita a Medical Future, azienda biotech che mette a disposizione strumenti medici efficaci e nuovi.

Come il laser endovena, una rivoluzionaria tecnica capace di curare molte malattie legate alla circolazione, che Raggi ha portato in Italia dopo un viaggio nei Paesi Scandinavi:

Ho imparato la tecnica nei centri del Nord Europa, dove è usata già da diversi anni. Il laser endovena, grazie alle fibre ottiche, permette alla luce del laser di entrare direttamente in una vena periferica e di trattare il flusso sanguigno, stimolando l’emoglobina. I risultati sperimentati? Un miglioramento della velocità del trasporto dell’ossigeno, ideale per prevenire malattie respiratorie, ischemie, problemi cardiocircolatori, gastrointestinali e patologie da infezioni. La scienza alla base del laser è la fotobiologia» racconta Raggi.

La tecnologia è usata da 30 anni in molti Paesi e a suo favore e ci sono più di 3mila studi che ne accertano l’efficacia. Lo strumento, oltre a trovare applicazione nelle patologie cardio-respiratorie, è usato anche per combattere la ipercolesterolemia e il diabete alimentare (mellito tipo 2 ) di cui soffre almeno il 5% della popolazione mondiale:

Ad oggi più dell’70% dei pazienti trattati non fanno più uso di farmaci, mentre ai restanti – sotto guida medica – sono stati ridotti i farmaci» spiega Raggi.

Oggi è rappresentante per l’italia dell’International Society for Medical Laser Application, e dell’European Medical Laser Application e partecipa come relatore a convegni in tutto il mondo sulla laser terapia biologica.

545808_391031000927446_1482768903_n

Il costo del macchinario oscilla tra i 15 e i 20mila euro, ma c’è anche il leasing a poche centinaia di euro al mese:

Pratichiamo il trattamento nel nostro centro di Terni, ma esistono realtà anche nel resto d’Italia. La Medical Future si occupa della diffusione del macchinario e insegniamo come usarlo. Il prezzo di un trattamento varia da città a città: da noi a Terni una seduta costa dai 55 ai 60 euro, ma raddoppia nei centri a Roma. In genere con 40 pazienti l’anno si guadagnano dai 30 ai 40mila euro».

Oggi la Medical Future reinveste i suoi utili nello sviluppo di nuove tecnologie come un ciuccio che, sfruttando la luce, cura il mal di gola dei neonati.

INFO: http://www.laserendovena.com/

Giancarlo Donadio

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteIl successo passa dalla creatività
Prossimo articoloNasce a Napoli la casa dei maker campani

3 Commenti

  1. Nell’articolo c’è scritto: “Pratichiamo il trattamento nel nostro centro di Terni, ma esistono realtà anche nel resto d’Italia. “. Siccome abito a Udine e lo spostamento a Terni per tre settimane mi risulta difficile, potete indicarmi qualche sede, dove si pratichi la cura dell’ipertensione col laser a bassa intensità, più vicina alla mia città?

  2. Io vivo in provincia di Enna chissà se c’è possibilità di fare questa terapia in zona o dintorni. Grazie infinite

  3. Io vivo a Ragusa. C’è un centro che usa la laserterapia per la terapia dell’ipertensione?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.