Moda: gli intraprendenti vincono. Occorre innovare

1
4387
moda gli intraprendenti

«Moda: il creativo da solo non basta più. Occorre pensare non solo a un prodotto ma a nuovi modelli di business, che coinvolgano tutte le componenti del marketing: immagine, prezzo, canali distributivi, promozione e servizi». Sono le parole di Salvo Testa, professore di Strategy and Fashion & Luxury Management alla Bocconi di Milano.

Moda parola d’ordine: innovazione

C’è chi, grazie all’eliminazione dei passaggi intermedi legati alla vendita nel negozio riesce a mantenere competitivo il prezzo di una scarpa artigianale italiana. È il caso di Velasca, l’e-commerce di scarpe da uomo fondato da due ex manager milanesi, Enrico Casati e Jacopo Sebastio. C’è invece chi per affermarsi sul mercato parte da una nicchia, come quello dell’intimo uomo, ideando dei pigiami destinati alla vita quotidiana e non alla camera da letto. Stiamo parlando di Kloters, il brand fondato da Marco Lo Greco, Silvio Perucca e Federico Suria. Per tutti, l’imperativo per farsi conoscere è: Web e social.

Creativi? Sì, ma l’idea deve durare nel lungo periodo

Carlo Volpi, 38 anni, crea piccole collezioni di maglieria che vende in showroom a clienti selezionati. Colori sgargianti, filati diversi, forme postmoderne. Nel suo studio ha sei macchine da maglieria con le quali realizza i campionari a mano. Ma la strada per diventare stilista è lunga e difficile. Così, alla creazione delle sue collezioni, affianca una attività di consulenza per le collezioni di altri brand. E mentre Maria Sole Cecchi, 30 anni, spopola con le sue borsette Les Petit Joueurs decorate con i mattoncini Lego (15mila i pezzi venduti in un anno), il nostro esperto avverte: «Il mercato cerca novità, ma tutte le varianti creative devono dimostrare di avere un respiro più ampio».

 

Questo è un estratto dell’articolo “Gli intraprendenti di moda”, pubblicato sul numero di Millionaire di aprile.

E… sorpresa! Domenica 23 aprile alle 12,15 saremo ospiti di Chiara Papanicolaou su Radio Montecarlo per parlare di questo argomento. Stay tuned!

 

Print Friendly

1 COMMENTO

  1. È chiaro come chi non stia apportando valore in più rispetto ai concorrenti sia più facilmente attaccabile nel suo business. Occorre per questo motivo differenziarsi, innovare e tenere sempre conto delle opinioni e delle necessità dei consumatori; nel settore della moda questo potrebbe accadere in tanti settori, pensate ad esempio alla possibilità di sviluppare abiti “intelligenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here