Da operai a imprenditori della nostalgia: “Produciamo musicasette”

5192

Due amici con la passione per la musica hanno creato Tape It Easy, riportando in vita un vecchio business. Oggi producono 1500 cassette a settimana.

Sono partiti dalla Calabria, Catanzaro, e oggi sono titolari di un’azienda a Tribiano, dintorni di Milano, che ripropone su mercato le mitiche musicassette, che si pensavano estinte, soppiantate da cd e mp3. Fabio Lupica, 32 anni, e Cristian Urzino, 30, musicisti, hanno iniziato a organizzare eventi e concerti, fondando anche un’etichetta musicale indipendente, la Overdrive Rec.

Come è nata l’idea?

«Mi sono trasferito al Nord per un corso di tatuaggi» racconta Cristian. «La Phonopress, l’unica fabbrica di vinili rimasta in Italia, stampava i dischi per noi. Io e Fabio abbiamo chiesto di entrare in azienda come operai, poi siamo entrati in società. Un anno e mezzo fa abbiamo iniziato a fabbricare musicassette».

Perché intraprendere?

Negli Usa, le vendite sono aumentate del 74%, con grande soddisfazione della National Audio Company, una delle fabbriche storiche, che ha sede a Springfield. La riproduzione musicale da nastro e vinile ha una migliore definizione, rispetto a quella digitale del cd.

Fabio e Cristian hanno investito 70mila euro per le apparecchiature e avviato il servizio Tape it Easy.

I risultati

«Due anni fa la mia fidanzata mi ha regalato uno stereo con mangiadischi e mangianastri. Ho pensato: se la grande distribuzione propone ancora questi riproduttori, il mercato c’è. E avevo ragione. Il primo anno abbiamo venduto 500 cassette al mese. Ora ne stampiamo 1.500 a settimana. Obiettivo: produrne 300mila l’anno».

INFO: http://tapeiteasy.org

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedente5 milioni di italiani all’estero
Prossimo articoloLa Regina Elisabetta cerca un tappezziere per Buckingham Palace

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.