Progetto l’App che ti lava l’auto a domicilio (e senz’acqua)

0
4276
wash out lavaggio

Si chiama Wash Out. Offre servizi di lavaggio auto e moto, da prenotare e pagare tramite smartphone. L’idea è di tre amici under 30.

Christian Padovan, Andrea Galassi e Alessandro Morlin, 29 anni, sono amici da 25. «Abbiamo valutato tante idee. Poi è arrivata quella di Wash Out e all’idea sono seguiti i fatti».

Il settore è quello del lavaggio auto, ma con innovazioni. Il servizio si prenota e si paga con un’App. Per il lavaggio esterno basta dire dove l’auto è parcheggiata, per quello interno bisogna lasciare le chiavi. E il lavaggio è senz’acqua. «Risparmio di tempo per il cliente e di acqua (fino a 160 litri a lavaggio) per il Pianeta» spiega Christian.

I tre soci sono stati poi supportati da Speed Mi Up, incubatore per startup della Bocconi (www.speedmiup.it). «Lì abbiamo trovato professionisti e imprenditori con idee e business diversi con cui confrontarci».

Il servizio costa 9,90 euro per le moto e da 14,90 euro per le auto. È attivo a Milano e in arrivo a Roma. «Abbiamo fatto migliaia di lavaggi e raccolto due round di investiment: il primo da 150mila e il secondo, in arrivo, di 500mila euro».

INFO: http://washout-app.com

 

Tratto dall’articolo “30 idee brillanti per fare impresa” pubblicato su Millionaire di settembre 2017. Per acquistare l’arretrato scrivi a abbonamenti@ieoinf.it.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here