«Abbiamo portato a Roma il cibo delle Hawaii»

1
5739
ami pokè
Foto Ami Pokè

«Sono un appassionato di food, dopo la laurea in Economia ho lavorato come cameriere in un ristorante stellato. Volevo fare esperienza. Ma il mio sogno era aprire un locale. Con due amici ho fatto un viaggio alle Hawaii e deciso di puntare sul pokè, il piatto tipico hawaiano». Alessandro De Crescenzo, 26 anni, ha aperto a Roma con l’aiuto di Riccardo Bellini e Carola Dell’Anno, Ami Pokè, il primo bar hawaiano d’Italia.

pokè
Foto Ami Pokè

«Il pokè è un piatto geniale, perché è social, fotografabile e personalizzabile. Contiene tutti i nutrienti di cui si ha bisogno nella giornata: riso, proteine e Omega3 del pesce crudo (tonno, gamberi, salmone), le vitamine della frutta tropicale colorata (ananas, avocado mango) e della verdura. Il tutto condito con salse di vari tipi e crunchies (mandorle, pistacchi, noci, semini)».

I tre soci hanno investito 100mila euro. «La location è fondamentale, abbiamo aperto nel quartiere Monti perché ospita tutte le tendenze food del momento. Il locale vuole essere il “paradiso dei surfisti”: ci sono tavole da surf in esposizione, realizzate da un artigiano».

Per lanciare il locale, i ragazzi hanno utilizzato Instagram e Facebook. Ora davanti al bar c’è la fila per entrare. E in arrivo altri due bar a Roma.

INFO: www.amipoke.com

 

Tratto da Millionaire di maggio 2018. 

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.