Star Wars arriva in Italia e premia una startup italiana

3793

Sono partiti in due da Treviso con l’idea di fare chiavette Usb personalizzate. Oggi hanno un’azienda con sedi in Italia, Cina e California, 50 dipendenti, 6 milioni di pezzi venduti nel mondo e un fatturato di 14 milioni di euro.

La storia di Maikii e del marchio Tribe parte nel 2008 da due ragazzi che allora avevano 26 anni, Matteo Fabbrini e Francesco Poloniato.

I due iniziano a proporre chiavette a forma di animaletti. L’iniziativa funziona e trovano i primi soldi per acquisire le licenze di celebri marchi (i Puffi, Hello Kitty, i Simpson…): «Abbiamo fatto ogni passo gradualmente. La situazione dell’economia in Italia e in parte in Europa, non permette di fare salti nel vuoto. Abbiamo investito ogni anno quello che potevamo permetterci. Invece di prendere le licenze dei marchi per tutto il mondo, li abbiamo ottenuti prima per il mercato italiano e poi per quello europeo» racconta Matteo in un’intervista di qualche anno fa.

foto maikii

Con il tempo hanno arricchito la loro offerta ottenendo altre licenze. L’ultima in ordine di tempo quella della Lucasfilm per produrre chiavette Usb da 8 e 16GB (16,90 e 21,90 euro), ispirate alla saga di Guerre stellari. Inonderanno il mercato con Darth Fener, Ciubecca e Yoda, per la gioia dei fan proprio In occasione dell’uscita di Star Wars: Il Risveglio della Forza (da oggi nelle sale, ndr).

Star_Wars_USB_flash_drive_Tribe_01

Recentemente hanno ottenuto un prestigioso riconoscimento: Disney li premiati come Miglior Licensee Lucasfilm 2015, per lo studio e la realizzazione dei prodotti ispirati alla saga di Star Wars: «Il segreto del nostro successo? Ci siamo inseriti in una nicchia in cui non ci sono concorrenti così spietati, come un grande player del mercato tecnologico che ti ammazzerebbe in due secondi se facessi un prodotto uguale al suo. Poi l’entusiasmo che si respira in azienda: siamo in 50, età media inferiore a 30 anni. Valorizziamo i giovani: ogni persona è importante per il successo dell’azienda. E infine la curiosità: non smettiamo mai di girare per fiere, in cerca di tendenze e idee»

INFO: www.maiworld.com

Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteHai un’idea? Ecco 10 modi per trovare i soldi
Prossimo articoloDall’America all’Italia, come inventarsi un business con il vino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.