Un bar che vende… olio!

0
2304

Aprire un bar à huile (bar dell’olio). Un posto in cui promuovere e raccontare l’olio con degustazioni, lezioni e visite guidate.

Il business viene dalla Francia. Qui alcuni olivicoltori come Oliver Borrat, di l’Olivier Catalan, presentano il loro prodotto ai clienti, insieme a bottiglie di conserve, salse e cosmetici, tutti a base di olive.

Dalla Francia all’Italia il passo è breve come dimostra la storia di Melissa e Jean Jacques Fronzino, due imprenditori francesi che hanno deciso di aprire un bar dell’olio a Siracusa:

Abbiamo cominciato a selezionare extravergini, cercando una serie di fornitori in tutta la Sicilia.

Oggi puntano sul riassortimento in piccole quantità e sulla vendita di paté di olive, conserve di pesce, marmellate. Ma anche saponi, bagnoschiuma.

Protagoniste del business in Italia, Francesca Femia e Norma Fedolfi che hanno aperto a Genova, Le Gramole, olioteca specializzata in oli italiani:

Abbiamo investito circa 40mila euro tra allestimento (banconi, scaffalature, pc, fax) e merce: olio, conserve e pasta selezionata.

Il segreto per far funzionare un bar dell’olio lo spiega Enrico Lupi, presidente dell’Associazione nazionale Città dell’olio:

Un negozio monoprodotto difficilmente sta in piedi. Bisogna proporre l’intera filiera dell’olio, dall’oliva al cosmetico. Più larga è la gamma dei prodotti, più aumentano le possibilità di successo.

 Redazione

(Fonte foto utente flickr tgoerblich)

Vuoi saperne di più? Ecco il Kit di Creaimpresa…

Kit_Creaimpresa_Bar

http://www.creaimpresa.it/partner/aprire_bar_pt.php

Clicca qui per scoprire come aprire un bar…

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.