“Volevo una borsa originale: coi Lego ho scritto Love”

0
3134

Maria Sole Cecchi, 30 anni, ha fondato il brand Les Petits Joueurs. Le sue borse sono amate dalle star e vendute in tutto il mondo.

Le sue borse sono vendute nei più grandi department store del mondo, da Bergdorf Goodman a Neiman Marcus. Sono indossate da star della musica e del cinema. E pensare che tutto è nato per caso. Maria Sole Cecchi, 30 anni, nel 2007 studiava Giurisprudenza a Firenze quando si trasferisce a Parigi per inseguire un sogno, ancora non del tutto chiaro. Per mantenersi lavora in un negozio di borse. Una sera deve andare a una festa e non ha voglia di uscire con la solita borsa. Trova in casa dei mattoncini Lego che alcuni amici, studenti di un corso di arte, avevano portato a casa. Li incolla sulla sua pochette e forma la scritta Love. È un vero successo. Tutti le chiedono dove ha comprato la borsa, tutti ne vogliono una.

Maria Sole trasforma questa intuizione in un lavoro e insieme al fratello Andrea (imprenditore, l’inventore dei temporary store 9.99, ndr), fonda il brand Les Petits Joueurs (I piccoli che giocano).

Si trasferisce a San Paolo del Brasile per inseguire il suo amore ed è in questo Paese, amante delle eccentricità e in un momento di grande espansione, che ha successo. Tornata in Europa, è proprio grazie all’Associazione brasiliana degli stilisti che riesce a presentare le sue borse in Europa. E la sua azienda spicca il volo.

Dalle 300 borse degli inizi, oggi la produzione tocca 15mila pezzi all’anno, venduti in 230 boutique in 145 Paesi del mondo. A settembre 2016 ha aperto il suo flagship store in via de Tornabuoni a Firenze. L’headquarter è in un capannone di 300 mq vicino al capoluogo toscano, dove lavorano 25 persone.

La prima borsa, quella da cui tutto ha avuto inizio, è conservata lì, ben in vista: «Serve a me, e agli altri, a ricordare la strada fatta insieme».

INFO: www.lespetitsjoueurs.com

Tratto dall’articolo di Tiziana Tripepi “Gli intraprendenti di moda” pubblicato su Millionaire di aprile 2017.

Print Friendly

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here