Vuoi innovare? “Ammazza” le regole

2263

Migliorare il rapporto con collaboratori e dipendenti, implementando allo stesso tempo l’innovazione e l’efficienza all’interno dell’ufficio. Tutto in pochi semplici e veloci step.

“Uccidi una Regola Stupida” è uno strumento descritto da Lisa Bodell – amministratore delegato di “futurethink”, azienda multinazionale specializzata in innovazione e formazione – nel suo “Kill the Company”. Ecco gli 8 step proposti.

1. Raccogli un gruppo di collaboratori

Dividili poi in diversi team da due o tre persone, se sono tanti. Se possibile, metti insieme collaboratori da differenti aree aziendali.

2. Dai ai gruppi 10 minuti per rispondere a una domanda:

Se potessi “uccidere” o cambiare tutte le regole stupide che ostacolano il tuo lavoro, quali elimineresti e in che modo?

3. Rilassati

Preparati al meglio quel giorno e cerca di stare tranquillo: molte delle regole che i tuoi impiegati vorranno abolire, sono le stesse che tu hai stabilito.

Se alla scadenza dei 10 minuti, i team chiederanno più tempo, non impedirglielo. Raramente vedrai i tuoi collaboratori così coinvolti durante le riunioni aziendali: dargli più tempo mostrerà loro la tua serietà a riguardo. Questo ti aiuterà a costruire la fiducia del tuo team in te, rassicurandoli sul fatto che le cose cambieranno davvero.

4. Chiedi a tutti di scrivere la loro regola da uccidere su un post-it

Poi falli attaccare su una lavagna con due assi cartesiani: sulla Y c’è la semplicità di applicazione e sulle X il livello innovativo rispetto alle abituali scelte aziendali.

La tua griglia avrà quindi 4 categorie di regole: difficile da applicare e con basso livello d’innovazione; difficile da applicare e con alto livello; facile da applicare e con basso livello; facile da applicare e ad alto livello d’innovazione.

5. Discuti con loro i risultati

Le stesse regole saranno segnalate da più persone e altre più isolate. Alcune non saranno regole formali, ma semplici routine non codificate.

E altre non sono per niente delle regole: riunioni tanto per, relazioni che nessuno legge, etc.

6. Lascia loro scegliere alcune regole facili da implementare e ad alto impatto

E “uccidile”: dimostra che vuoi davvero cambiare e ascoltare i loro suggerimenti.

7. Non fermarti

Delle regole particolari non possono essere uccise, così, su due piedi. Alcune potrebbero richiedere cambiamenti di processo o produzione.

Nessun problema. Prendi gli accorgimenti necessari; vale sempre la pena realizzare qualcosa che consenta ai tuoi collaboratori di lavorare in maniera più produttiva.

8. Continua ad ascoltare

Quando gli impiegati sapranno che prendi i loro suggerimenti seriamente, non avrai bisogno di alimentare ulteriormente l’innovazione con sezioni di brainstorming o sollecitando idee. Le proposte arriveranno spontaneamente.

Cosa ne pensi di questo metodo? Lo trovi utile o ne conosci di migliori?

Gennaro Sannino

(Autore immagine:  Highways Agency)

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteCalabria: incentivi per l’assunzione di 1.600 laureati
Prossimo articoloLavoro: come scrivere una lettera di presentazione d’appeal

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.