La ricetta digital dei piccoli imprenditori italiani, che reagiscono e si raccontano in una grande maratona online

2802
stefano caccavari mulinum digital
Stefano Caccavari di Mulinum

Nel pieno della pandemia, a Roma tre giovani innovatori hanno creato Daje Shop, un “Amazon di quartiere” per aiutare il commercio di prossimità. Dal suo Mulinum in Calabria Stefano Caccavari ha risposto all’improvvisa domanda di farina con l’e-commerce, inviando pacchi in tutta Italia. Vigne Mastrodomenico ha organizzato degustazioni virtuali raggiungendo online anche gli Stati Uniti da un piccolo paese della provincia di Potenza. E poi c’è chi ha offerto consigli di shopping in video call, chi ha creato video-botteghe, chi ha donato e chi ha inventato soluzioni innovative per l’emergenza sanitaria. Ecco l’Italia dei piccoli imprenditori che in questi mesi bui non hanno mai mollato. Hanno resistito, reagito e inventato. Hanno ripensato i loro business, partendo dal digitale. Sono loro i protagonisti del prossimo Wwworkers Camp, organizzato dalla community dei lavoratori della rete.

Appuntamento il 18 dicembre dalle ore 14. In programma 30 storie di eccellenza, ma anche inspiring speech con grandi ospiti e un talk sulle sfide del digitale moderato da Eleonora Chioda, caporedattore di Millionaire. Sarà un’edizione completamente online, in live streaming. Organizzata con l’Intergruppo Parlamentare Innovazione e il sostegno di Google, eBay, Facebook, Edison e ManpowerGroup. Segui la diretta qui:


«In questo anno segnato che riscrive abitudini e relazioni, il digitale diventa un moltiplicatore di opportunità, non più un elemento accessorio. Un valore aggiunto nel fare impresa, centrale nella riorganizzazione della filiera, nella ridefinizione dei processi, nella riscrittura di narrazioni, nel ripensamento dei mercati. Anche perché nel nuovo tempo del distanziamento sociale gli smartphone diventano nuovi compagni di viaggio e di acquisto» spiega Giampaolo Colletti fondatore di Wwworkers.

La fotografia dell’Italia digitale

Durante la maratona online sarà presentata la ricerca RestartItalia, condotta su un campione di piccole e medie imprese, professionisti, artigiani e agricoltori per fotografare la risposta del sistema produttivo all’emergenza.

Il 31% delle imprese ha mantenuto solo alcune linee di produzione, il 16% ha riconvertito con uno specifico prodotto, il 27% ha chiuso per adeguarsi alle restrizioni, mentre il 24% non ha subìto cambiamenti. Oltre il 70% degli intervistati ritiene che innovazione e digitalizzazione siano stati gli ingredienti fondamentali per affrontare l’emergenza. Sono cambiati i canali di comunicazione e di vendita, con la scelta prevalente di usare i social media, l’e-commerce (39%), le chat di WhatsApp, Telegram, Messenger (32%), i video su YouTube (16%) o in live streaming (32%). Diversi poi gli stati d’animo di questi mesi: opportunità (33%), disorientamento (27%), coraggio (14%), ma anche ansia (11%) e paura (9%).

Il programma

Apriranno l’evento Antonio Palmieri (Intergruppo Parlamentare Innovazione), Giampaolo Colletti e Antonio Perdichizzi (Ceo di Tree). A seguire interverrano Sonia Peronaci, imprenditrice digitale e fondatrice Soniaperonaci.it, Marco Carvelli, Head of New Business Edison, Luca Valotta, Ceo di Virgin Active e molti altri. Tra i 30 piccoli imprenditori, ci saranno anche  Cristian Fracassi, l’ingegnere di Isinnova che ha trasformato le maschere da snorkeling in respiratorie, Roberta Balotti, che nell’emergenza ha offerto i suoi Apartments To Art di Torino a medici e infermieri, Luigi Galimberti di Sfera Agricola, che ha donato i suoi pomodori idroponici ai più bisognosi.

Qui il programma completo: wwworkers.it/wwworkers-camp-2020

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.