Le migliori città in cui vivere

1074
Migliori città

Un “indice di vivibilità globale”

L’Economist Intelligence Unit (EIC) della rivista The Economist, ha pubblicato la sua lista annuale delle città più vivibili del mondo. Ufficialmente chiamato The Global Liveability Index 2022, l’EIC presenta il suo elenco esaminando una serie di parametri su base urbana, inclusi parametri come:

  • infrastrutture
  • assistenza sanitaria a prezzi accessibili
  • tassi di criminalità
  • sistemi educativi
  • stabilità politica e sociale
  • cultura

Per il 2022, il mondo ha una nuova “città più vivibile” ed è Vienna, in Austria. Vienna ha ottenuto un punteggio di 99,1 su 100 nella classifica generale. Ha ottenuto un punteggio perfetto di 100 per metriche tra cui assistenza sanitaria, stabilità e istruzione. L’ascesa della capitale austriaca al primo posto quest’anno è piuttosto notevole, poiché nel 2021 è arrivata al 12° posto, sebbene ciò fosse dovuto principalmente a tutte le restrizioni COVID-19 in vigore all’epoca.

L’indagine avviene su 173 città in tutto il mondo e fornisce un profilo per ciascuna città.

 

La classifica

Ecco le 10 città più vivibili secondo l’Economist Intelligence Unit nel 2022:

1)  Vienna, Austria

2)  Copenhagen, Denmark

3)  Zurich, Switzerland (tie)

3)  Calgary, Canada (tie)

5)  Vancouver, Canada

6)  Geneva, Switzerland

7)  Frankfurt, Germany

8)  Toronto, Canada

9)  Amsterdam, Netherlands

10)  Osaka, Japan (tie)

10)  Melbourne, Australia (tie)

 

Più nel dettaglio

Vienna

Vienna ha ottenuto un punteggio perfetto in quasi tutte le categorie, beneficiando di un fiorente scena artistica e culturale e assistenza sanitaria e istruzione incredibili. Inoltre, il governo locale dedica molte risorse alle infrastrutture e agli alloggi, quindi il costo della vita è di gran lunga inferiore rispetto a città europee comparabili.

Copenaghen

L’anno scorso, la capitale della Danimarca era la numero 15 della lista. Quest’anno, ha ottenuto 100 punti per stabilità, istruzione e infrastrutture, portandolo in cima.

Zurigo

La capitale svizzera è entrata nella top 10 per il secondo anno consecutivo, dopo essere arrivata al numero sette nel 2021.

Calgary

Ci sono tre città canadesi tra le prime 10 quest’anno, con Calgary al primo posto. La città è salita di 15 posizioni rispetto allo scorso anno con l’allentamento delle restrizioni COVID.

Vancouver

Vancouver è in genere un pilastro della lista dell’EIU, rimanendo forte al numero uno per quasi un decennio tra il 2002 e il 2010.

Ginevra

La Svizzera è l’unico paese europeo con due città nell’elenco di quest’anno; Ginevra è salita di due posizioni.

Francoforte

Mentre Francoforte è entrata nella top 10 quest’anno, salendo rispetto alla 39a dello scorso anno, altre grandi città europee come Londra, Berlino e Parigi non lo hanno fatto.

Eppure dall’anno scorso Parigi e Londra, che di solito si comportano meno bene in classifica a causa dei problemi delle grandi città come la congestione e la criminalità, sono salite rispettivamente di 23 e 27 posti rispettivamente al 19° e 33°, poiché iniziano a trattare il Covid come endemico piuttosto che come un pandemia.

Quest’anno, la città di Manchester ha avuto una performance stellare, salendo di ben 26 posizioni rispetto allo scorso anno, poiché il rapporto ha notato, tra gli altri punti di forza, la sua particolare eccellenza nel tempo libero e nel commercio al dettaglio durante la pandemia.

Toronto

Come Calgary e Vacouver, Toronto ha storicamente fatto molto bene nella lista dell’EIU, guadagnandosi i primi 10 posti per più anni consecutivi.

Amsterdam

Anche la capitale dei Paesi Bassi ha fatto un grande salto dall’anno scorso, con la riapertura delle sue attrazioni culturali dopo l’allentamento delle restrizioni COVID. Nel 2021 era il numero 30 della lista.

Osaka

Prima di quest’anno, Osaka era arrivata ai primi posti dell’indice EIU dal 2018, raggiungendo il suo picco al numero due lo scorso anno. Nonostante i punteggi di 100 per stabilità, assistenza sanitaria e istruzione, un punteggio di 83,1 per cultura e ambiente l’ha portato ad affondare nella lista di quest’anno.

Melbourne

Tra il 2011 e il 2017, Melbourne si è classificata al primo posto della lista ogni anno. Quest’anno è l’unica città australiana nella top 10, a pari merito con Osaka.

 

La parte bassa della classifica

Le ultime dieci posizioni delle città più vivibili del mondo nel 2022:

  1. Tehran, Iran
  2. Douala, Cameroon
  3. Harare, Zimbabwe
  4. Dhaka, Bangladesh
  5. Port Moresby,PNG
  6. Karachi, Pakistan
  7. Algiers, Algeria
  8. Tripoli, Libya
  9. Lagos, Nigeria
  10. Damascus, Syria
Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteSocial, la nuova frontiera dell’apprendimento
Prossimo articoloAnticipo sullo stipendio: rivoluzione per il lavoro temporaneo