Che cosa fanno le persone intelligenti in vacanza?

0
4464

I giorni di relax possono essere utili per migliorare se stessi, riflettere su nuovi progetti e ricaricarsi.

È arrivata l’estate ed è il momento di godersi le ferie, rilassarsi e divertirsi. Ma non solo. Le vacanze possono essere anche un’occasione per migliorarsi e tenere allenata la propria “intelligenza emotiva”.

Il sito Fast Company ha raccolto le buone abitudini di chi vuole aumentare le proprie competenze, anche in vacanza. Eccole:

1. Dedicano del tempo alla riflessione

L’autoconsapevolezza è alla base dell’intelligenza emotiva. In vacanza si può avere più tempo per riflettere su se stessi. Il ritmo della vita quotidiana rallenta ed è il caso di approfittarne.

2. Cercano modi per relazionarsi e comprendere gli altri

Le ferie sono un ottimo momento per stare in compagnia e capire meglio le persone. Quando sei in uno stato d’animo più rilassato, sei più ricettivo. Le persone con una spiccata intelligenza emotiva osservano chi li circonda, dalle loro espressioni al loro modo di camminare. E sfruttano ogni occasione per farlo. La vacanza offre sicuramente più possibilità di una giornata in ufficio.

3. Si esercitano a essere risoluti

Molte persone fanno fatica a chiedere quello che vogliono. E questo spesso genera frustrazione e tensioni sul posto di lavoro. Le persone intelligenti sanno che la cosa peggiore che possa accadere loro è un “no”. In caso di risposta negativa, tutto resta com’è. Se la risposta è positiva, invece provi soddisfazione e aumenta la tua autostima. Quindi tra chiedere e non chiedere, meglio chiedere. Anche in vacanza, se hai una necessità in albergo o qualcosa non va durante una cena al ristorante, fatti avanti e chiedi quello che vorresti. È un esercizio utile. Un comportamento che poi potrai applicare a situazioni più importanti.

4. Ripensano ai loro obiettivi

La vacanza è un buon momento per rivedere gli obiettivi raggiunti e fissarne di nuovi. Lontano dalla routine quotidiana, puoi esaminare meglio la tua vita con sguardo critico. Per capire dove sei arrivato, che cosa ti piace e cosa vorresti cambiare. Le esperienza che vivi durante un viaggio possono offrirti nuovi stimoli per nuovi progetti.

5. Migliorano le loro abitudini di “resilienza”

Spesso abbiamo buoni propositi sui modi in cui possiamo ricarcarci: fare meditazione, scrivere un diario. Ma molte volte non li mettiamo in atto. In vacanza potresti imbatterti in attività gratificanti o rilassanti che non avevi considerato prima e riprenderle quando sarai tornato a casa.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.