Stop agli smartphone a scuola

Di
Redazione Millionaire
23 Febbraio 2024

Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha recentemente annunciato l’intenzione di vietare l’uso degli smartphone a scuola, anche per scopi didattici, in tutte le scuole dell’infanzia, elementari e medie. Esisterebbe già una circolare in merito.

Le motivazioni del divieto

La decisione si basa su diverse considerazioni:

  • Distrazione in classe: L’uso eccessivo di smartphone in classe può essere una distrazione per gli studenti, con un impatto negativo sul rendimento scolastico.
  • Problemi relazionali: L’uso di smartphone può alimentare tensioni tra studenti e docenti e inficiare la comunicazione in classe.
  • Dipendenza da smartphone: L’uso eccessivo di smartphone può portare a dipendenza e a problemi di salute mentale e fisica.

Il divieto in altri paesi

L’Italia non è il primo paese a prendere provvedimenti in questo senso. In Europa, Francia, Svezia, Finlandia e Olanda hanno già vietato l’uso di smartphone in classe.

Il modello inglese

Il modello che sembra ispirare maggiormente il ministro Valditara è quello inglese. Il governo britannico ha infatti recentemente emanato delle linee guida che vietano l’ingresso dei cellulari nelle classi scolastiche di ogni ordine e grado. Il divieto si applica anche durante l’intervallo e in mensa. Per i trasgressori sono previste sanzioni disciplinari, perquisizioni e il sequestro dei dispositivi.

Le perplessità in Italia

La proposta di Valditara ha acceso un acceso dibattito in Italia. Alcune perplessità riguardano:

  • L’utilità didattica degli smartphone: Molti insegnanti ritengono che gli smartphone possano essere utilizzati in modo positivo per la didattica.
  • La difficoltà di applicare il divieto: C’è chi teme che il divieto sia difficile da far rispettare, soprattutto nelle scuole superiori.
  • Il rischio di creare un divario digitale: C’è chi teme che il divieto possa penalizzare gli studenti che provengono da famiglie con scarse risorse economiche.

Alcuni dati interessanti

  • In Inghilterra, il 97% dei minori possiede uno smartphone già a 12 anni.
  • Il 44% dei genitori inglesi si dice preoccupato del tempo che i propri figli trascorre col cellulare in mano.
  • In Italia, il 30,2% dei bambini tra i 6 e i 10 anni utilizza lo smartphone ogni giorno.

Riflessioni

L’uso di smartphone a scuola è un tema complesso e controverso. È importante trovare un equilibrio tra le potenzialità didattiche di questi dispositivi e i rischi che ne derivano in termini di distrazione, dipendenza e salute mentale. È importante valutare attentamente i pro e i contro di questa misura, tenendo conto delle specificità del contesto italiano.

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Federico Rivi

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2024 millionaire.it.