Dal primo giorno di scuola al bonus cultura

2797
bonus cultura

Si torna a scuola. Anche ad Amatrice. Mentre il Governo regala ai 18enni 500 euro, da spendere in cultura

La campanella è suonata per quasi 9 milioni di bambini e ragazzi. A raggiungere sui banchi gli studenti della provincia di Bolzano (partiti il 5 settembre) oggi sono stati quelli di Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Molise, Piemonte, Umbria, Valle d’Aosta e Veneto. A seguire, tutti gli altri.

Domani toccherà agli studenti di Amatrice, la città marchigiana duramente colpita dal sisma del 24 agosto. Nonostante le immense difficoltà, la scuola aprirà regolarmente i battenti domani. Ma, al posto della struttura crollata (a dispetto degli interventi antisismici) ci saranno 22 container (dipinti di rosso, blu, giallo e bianco) ad accogliere i 160 ragazzi rimasti. Perché per loro il primo giorno di scuola non è, come gli altri, scontato. Ma, anzi, un’occasione di normalità.

Hai 18 anni? Ti arrivano 500 euro

Il premier Matteo Renzi è stato chiaro: «La nostra priorità: investire su cultura, digitale e ricerca». In questo ambito, arriva il contributo di 500 euro da spendere in prodotti culturali (libri, musica, teatro, cinema, musei…). L’iniziativa ha avuto un precedente con gli insegnanti. A beneficiarne ora 575mila ragazzi (il 92% italiani) per uno stanziamento complessivo di 290 milioni di euro.

Il bonus si attiva il giorno del 18° compleanno. Per ottenere il voucher (spendibile presso gli esercenti che aderiscono all’iniziativa), bisogna dotarsi di Spid, la chiave elettronica per accedere ai servizi digitali della Pubblica Amministrazione. Da giovedì 15 settembre tutte le info saranno sul sito www.spid.gov.it

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.