Donne e lavoro: arriva la certificazione sulla parità di genere

0
1510

Esiste ancora una disparità tra uomini e donne, nelle possibilità di carriera, nei salari, nei ruoli ricoperti nel mondo delle imprese, del lavoro e della politica. Poche hanno poteri decisionali in azienda (24% le donne manager in Italia). Così nasce la Certificazione della Parità di Genere, un “bollino” che il Winning Women Insitute dà alle aziende che garantiscono parità negli ambienti di lavoro. Per comunicare ai lavoratori e ai consumatori quali aziende trattano uomini e donne allo stesso modo, contrastare le discriminazioni di genere e superare il gender gap.

L’obiettivo è aumentare la presenza femminile all’interno delle aziende a tutti i livelli: dipendenti, manager, executive, membri del board. E generare un vero e proprio cambiamento culturale.

«È un modo per creare un circolo virtuoso intervenendo direttamente sul mercato» spiega il fondatore e presidente dell’associazione Enrico Gambardella. «Crediamo che, per un’azienda, essere in grado di certificarsi sul tema delle pari opportunità sia un riconoscimento etico di enorme valore e possa dare un vantaggio competitivo anche nei confronti dei clienti, attentissimi alle politiche di responsabilità sociale».

Come funziona

I parametri principali per attestare la parità di genere in azienda sono quattro: opportunità di crescita (che include la percentuale di donne dirigenti), equità delle retribuzioni, policy per la gestione della diversità di genere e politiche per la tutela della maternità. Se l’azienda non soddisfa i criteri, ha sei mesi di tempo per correggere il tiro e ottenere così il bollino che vale due anni. I dati sono rilevati dalla società di revisione Ria Grant Thornton.

Info: www.winningwomeninstitute.org

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here