Obama a Milano: le 5 frasi più belle del suo discorso

0
3586
Barack Obama a Milano

Obama riparte da Milano. Dopo l’addio alla Casa Bianca, il 44esimo presidente degli Stati Uniti ha raccontato ieri al summit Seed&Chips, la sua nuova missione: lotta ai cambiamenti climatici e aiuto ai giovani, educandoli a diventare leader. Ecco le 5 frasi più belle del suo discorso

Obama ha parlato per due ore (noi di Millionaire eravamo presenti in terza fila e stiamo preparando un reportage per il numero di giugno). Accolto con entusiasmo da oltre 3.500 persone, tra cui imprenditori, politici, chef e personaggi dello spettacolo, è stato presentato come “l’uomo che ci fa diventare persone migliori“.

Ha parlato di clima, tecnologia, futuro, potere, giovani, cibo, leadership..Abbiamo scelto le 5 frasi più belle del suo discorso. Eccole: 

  1. LEADERSHIP. «La cosa più bella che posso fare oggi è aiutare i giovani di 20-25 anni a trovare la loro strada nella vita. Vorrei preparare la nuova generazione di leader. Il bravo leader è colui che riesce a responsabilizzare altre persone, a dargli potere»

2. IMPRENDITORIA. «Invece di dare un pesce a qualcuno, insegnagli a pescare. I giovani saranno sempre più imprenditori. E bisogno spingerli a diventare indipendenti. Se io fossi un imprenditore, inventerei un business che fa bene al Pianeta e alla gente».

3. POTERE. «Si dice che il potere cambi l’anima. Io sono diventato più umile. Fare il Presidente degli Stati Uniti significa vivere in una bolla, in una sorta di prigione dorata dove non hai la libertà di movimento. E questo non mi manca. Oggi sono solo prigioniero dei selfie… Posso andare ovunque, se faccio selfie».

4. TECNOLOGIA. «Abbiamo la tecnologia per cambiare il mondo e progredire, ma dobbiamo dare a tutti la possibilità di aver accesso a questo nuovo mondo».

5. CIBO. «Il cibo è emozione, è la cosa che facciamo di più ogni giorno. La sicurezza alimentare e la buona nutrizione sono le chiavi per il futuro di ogni Nazione. Più avremo cibo sano, meno avremo problemi di salute. E questo deve valere anche per il Paesi più poveri.

La frase di chiusura del suo discorso

«La storia non si muove mai IN linea retta, ma alla fine va sempre verso la direzione della giustizia»

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.