Idee per Natale? Ecco le iniziative delle startup

0
4977

Dall’app per aspiranti imprenditori alle iniziative green e solidali. Sei idee originali per il Natale.

Treedom: “Regala un albero a distanza”

Su Treedom, una piattaforma creata nel 2010 a Firenze, l’utente può scegliere un albero da piantare in una zona del mondo dove è utile farlo e seguirlo online. Per aiutare l’ambiente o contribuire a nutrire le popolazioni locali. Una sorta di adozione a distanza. Per il prossimo Natale la startup fiorentina propone quattro alberi da regalare. Ognuno ha un significato speciale e verrà piantato in un preciso Paese. L’Arancio (Italia) rappresenta ottimismo e buonumore; il Cacao (Camerun) è simbolo della dolcezza; il Caffè (Nepal) è sinonimo di energia; la Moringa (Haiti) rappresenta la fortuna. Basta andare sul sito www.treedom.net/natale, scegliere l’albero e personalizzare il regalo con un messaggio. Il destinatario potrà riceverlo tramite un biglietto da stampare, via email, Facebook o Whatsapp, nel giorno e all’orario scelti. Poi potrà seguire la crescita dell’albero sul sito, attraverso un diario virtuale aggiornato con storie, foto e informazioni.

 

Fintech4Good: donazioni facili e veloci per scuole sicure

Benedetta Arese Lucini, ex country manager di Uber, ha creato Oval Money, un’app per la gestione dei risparmi. A Natale la sua startup supporta il progetto di ActionAid “Una scuola sicura per tutti”. E invita anche le altre startup del fintech a mobilitarsi. Tra i primi a rispondere c’è Satispay, l’app per i pagamenti online. L’iniziativa si chiama Fintech4Good. Dall’11 al 31 dicembre, i clienti delle due startup potranno effettuare delle donazioni per contribuire alla costruzione, all’ampliamento e alla messa in sicurezza di alcune scuole in Myanmar. Basta un click.

L’app che insegna a fare impresa seguendo il modello di Babbo Natale

Si chiama AAA Santa Claus’ Assistant Wanted. È un business game online che permette di esercitare le proprie capacità imprenditoriali e sviluppare competenze nella gestione della supply chain. Come? I giocatori devono organizzare la consegna di 10mila regali con la complicità di elfi e renne. Proprio come farebbe Babbo Natale. Per ottenere il loro aiuto è necessario utilizzare la moneta del Villaggio di Babbo Natale che viene portata dai turisti in visita. I giocatori devono fare scelte strategiche per superare i competitor e possono monitorare i risultati, grazie a grafici e classifiche. Il gioco è stato sviluppato da Another Brick, startup di Speed MI Up, l’incubatore di Università Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano. Lo trovi qui: www.anotherbrick.it/xmas

Il caledendario dell’avvento in un’app

Chiara Burberi ha creato Redooc, una piattaforma didattica, che mixa carta e digitale per “riconciliare” i ragazzi con la matematica. Usa la tecnologia per parlare ai giovani, attraverso video, gamification, smartphone. La sua idea per Natale? Il calendario dell’avvento in un’app. Si chiama Monsters Before Xmas. È gratuita per Android e iOS. Contiene giochi, puzzle, quiz e video pensati per far divertire i più piccoli dall’1 al 25 dicembre. Info: https://redooc.com/

Un consulente per i regali di Natale
Foto Userbot – BabBot Natalebab

Userbot, l’intelligenza artificiale che facilita la comunicazione tra aziende e clienti, ha creato un chatbot per il Natale. Si chiama BabBot Natale. Aiuta l’utente a scegliere i regali per amici e parenti, in base al proprio budget, attraverso semplici domande su età, interessi e personalità di chi riceverà il regalo. In piu propone quiz e permette di effettuare donazioni per i bambini bisognosi, attraverso Save the Children, Unicef e Telefono Azzurro. Per mettersi in contatto con BabBot Natale, basta scrivergli su Messenger: m.me/babbot.natale.

Ristorante Solidale: un piatto caldo a chi ha più bisogno

Da qualche mese la società di food delivery Just Eat ha avviato il progetto Ristorante Solidale. Raccoglie il cibo in eccedenza dai locali e lo consegna alle comunità della Caritas, a Milano e Torino, con la collaborazione della startup PonyZero. In occasione del Natale, Just Eat ha lanciato una raccolta di piatti “sospesi” in digitale. Per consegnare a domicilio una cena di Natale a chi ne ha più bisogno. Fino al 17 dicembre gli utenti potevano aggiungere un piatto da donare al proprio ordine (dai 20 ristoranti partner di Milano e Torino). La sera del 20 dicembre (Giornata Internazionale della Solidarietà Umana) Just Eat lo consegnerà a chi ne ha più bisogno.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.