«Volete essere più creativi? Puntate sulle cose difficili»

1
3096
Tim Harford

I 3 passaggi più belli dello speech di Tim Harford, economista, scrittore, senior columnist del Financial Times, autore di The Undercover Economist e Messy, al SingularityU Summit di Milano.

1. Stai in allerta, sarai più creativo

«Ostacoli, clienti pesanti, cose che non funzionano: quando vivete questi momenti, considerateli opportunità, non problemi. Perché è lì che la nostra creatività si sviluppa. Gli ostacoli, infatti, ci spingono a fare fatica e a concentrarci di più» dice Tim Harford. «È scientificamente dimostrato. In un liceo, a due gruppi di ragazzi è stato sottoposto lo stesso test, ma scritto con due caratteri diversi: il primo aveva un formato standard, il secondo uno più difficile da capire. Eppure il secondo gruppo ha ottenuto un risultato migliore. Perché? Perché ci ha messo più attenzione per capire il test. Morale: stare in allerta aiuta, essere vigili migliora le nostre performance, mantenere viva l’attenzione rafforza il lavoro creativo. Il nemico della creatività è la noia, che invece rappresenta la nostra comfort zone».

2. Introduci il caso

«Per sviluppare la creatività, dobbiamo aggiungere rumore di sottofondo, una componente casuale, un po’ di caos che, anche agli algoritmi, permette di essere creativi. Avete presente quando dobbiamo fare una valigia e non sappiamo da che parte iniziare? Ci muoviamo, ci spostiamo, saltiamo di qui e di là e poi riusciamo. In pratica, introduciamo distrazione».

3. Cambiare in modo dirompente? Parla con gli sconosciuti

«I cambiamenti dirompenti ci aiutano a trovare nuove soluzioni. E il cambiamento più dirompente è rappresentato dagli altri esseri umani. Quattro persone amiche, in gruppo per rispondere a un test di scelta multipla, hanno un tasso di successo del 50%. In un gruppo composto da tre amici e uno sconosciuto, il tasso di successo sale al 75%. Chi sta in una posizione scomoda, migliora i suoi risultati».

 

Tratto dall’articolo “Opportunità illimitate. Impatto positivo. È questa la migliore epoca per essere un imprenditore” pubblicato su Millionaire di ottobre 2018. Per acquistare l’arretrato scrivi a abbonamenti@ieoinf.it

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. Salve Eleonora,
    intanto complimenti per l’articolo perchè l’ho trovato tramite search e ha soddisfatto il mio intento di ricerca.
    In seconda battuta, lo trovo unico, in quanto difficoltà e creatività non sempre vanno a braccetto, ma nel tuo post è cosi… e ti dirò… mi hai convinto.
    grazie mille
    Francesco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.