Cucinelli in Silicon Valley: «Progettate per l’eternità»

0
3214
Brunello Cucinelli

«Progettate per l’eternità». È l’invito che Brunello Cucinelli, l’imprenditore italiano, ha rivolto alla platea del Dreamforce 2018, a San Francisco. Il re del cachemire ha partecipato all’evento annuale organizzato da Salesforce, l’impresa statunitense di cloud computing e CRM. È stato presentato come un “trailblazer”, ovvero un pioniere, che ha creato un’impresa di successo che mette al centro le persone.

«Per il tuo compleanno ti ho portato una richiesta un po’ importante» ha detto al padrone di casa Marc Benioff, presidente e co-CEO di Salesforce. «Mi piacerebbe che voi, in questo luogo speciale, nella culla del genio, immaginaste qualcosa per i prossimi 2000 anni» ha detto Cucinelli, chiedendo ai giovani e agli imprenditori della tecnologia di essere i protagonisti di un nuovo Rinascimento.

Progetti per l’eternità

«Nell’antica Grecia, Pericle, 2500 anni fa, dice: “Fin quando il nostro Partenone vivrà, la nostra Atene vivrà”. Nell’antica Roma, Adriano imperatore dice: “Mi sento responsabile delle bellezze del mondo e la mia Roma vivrà in eterno”. Nella mia Firenze, nel Rinascimento, c’è quel Lorenzo il Magnifico, un genio, che mette insieme i grandi Michelangelo, Leonardo… e progetta per l’eternità. Ecco, mi piacerebbe, tra 500-1000 anni, passare qui, in questo luogo speciale, dove voi geni dovete progettare per i prossimi 2000 anni. Che cosa non lo so, ma voi avete tanti soldi e avete cambiato l’umanità, lo avete fatto, come fece la Grecia 2500 anni fa. Con le proprie idee, voleva cambiare il mondo. Così abbiamo fatto noi nel Rinascimento. Allora io penso che tu Mark, e ti conosco, potresti essere il nuovo Lorenzo il Magnifico in questa parte del mondo. E questo è un luogo molto speciale. Quindi progettate per l’eternità. Dobbiamo progettare a tre mesi, a tre anni: questo è il nostro business. Ma poi ci vogliono progetti a 2000 anni».

“Da bambino vivevo in campagna, non avevamo la luce, ci umiliavano”

Il discorso si ricollega alle parole pronunciate da Cucinelli nel video di presentazione, pubblicato da Salesforce su Youtube. Nel filmato l’imprenditore parla di un «uso garbato delle tecnologie innovative» per un nuovo capitalismo umanistico. E ripercorre così la sua storia: «Nella prima parte della mia vita ho vissuto in campagna, facevamo i contadini. Una bella esperienza di vita perché non avevamo la luce in casa. Lavoravamo la terra… Andavo a scuola, eravamo vestiti da campagnoli, ci umiliavano, ci offendevano, avevamo i capelli tagliati male. E gli occhi del mio babbo, quei suoi occhi lucidi, sono stati la mia fonte di ispirazione per la vita».  Abbiamo raccontato qui la sua storia.

L’uomo al centro di tutto

Cucinelli parla delle difficoltà affrontate anche da imprenditore. Ricorda che, al momento della quotazione in Borsa, tutti gli dicevano che non avrebbe potuto conciliare il profitto e la sua idea di lavoro. Ma le sue priorità sono sempre state «dignità, rispetto e umanità». Il suo obiettivo permettere alle persone di lavorare in un luogo migliore, dove hanno la possibilità di migliorare la propria condizione umana, si lavora otto ore al giorno e tutti hanno la giusta remunerazione.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.