Delta Air Lines: tabellone partenze intelligente

619
Tabellone

Aeroporto: arriva un tabellone per le partenze intelligente

Un’invenzione che non poteva arrivare in un periodo migliore. L’esperienza in aeroporto a volte può essere stressante e renderla confortevole è obiettivo comune di ogni compagnia aerea e operatore aeroportuale. Chi sta per introdurre una soluzione in questo senso è Delta Air Lines, la compagnia americana sta infatti testando una nuova tipologia di tabellone nel Detroit Metropolitan Airport.

Il monitor è capace di riconoscere il passeggero attraverso i dati del volo e di conseguenza mostrare ogni informazione utile per l’imbarco solo del volo in questione. Un’innovazione che alla lunga può risultare quasi fondamentale, soprattutto quando l’aeroporto di riferimento è uno scalo internazionale e la quantità di passeggeri e voli è tanta.

 

Come funziona il tabellone?

La tecnologia per ora è in grado di gestire fino a 100 passeggeri in contemporanea, tutti in modo privato, evitando che i dati personali dei passeggeri possano essere mostrati alle persone presenti in aeroporto, riuscendo a indirizzare la visuale verso il passeggero interessato. Per presentare il progetto, Delta Air Lines ha mostrato un esempio pratico, mostrando una passeggera di nome Liz superare i controlli ed essere informata del gate dove recarsi.

La tecnologia si chiama Parallel Reality, un progetto a cui Delta si dedica dal 2020, ma la cui realizzazione è stata fortemente condizionata dagli eventi legati alla pandemia. Per ora Delta ha limitato l’utilizzo nel solo aeroporto di Detroit, ma non è detto che il modello possa essere preso in considerazione per una diffusione maggiore.

Proprio la pandemia ha contribuito allo sviluppo di queste nuove tecnologie, volendo risolvere il problema dell’affollamento nei luoghi pubblici, andando ad aiutare un settore in piena difficoltà come quello aeroportuale.

Una possibile soluzione per ridurre gli affollamenti

Il periodo delle vacanze non è ancora terminato e le difficoltà non sono mancate, gli scorsi mesi sono stati caratterizzati da numerosi scioperi che hanno aumentato i disagi per i viaggiatori.

Tra le cause dei disagi ci sono gli scioperi dei lavoratori delle compagnie aeree, non soddisfatti delle condizioni lavorative. Le cancellazioni continue favoriscono il fenomeno dell’affollamento. Uno dei maggiori esempi in tal senso è il terminal di Fiumicino, protagonista della situazione Italiana.

La situazione non migliora all’estero, dove ad esempio a Londra è stato messo un limite ai voli giornalieri. Potranno partire infatti fino a 850 voli al giorno nel mese di luglio, soglia che verrà ulteriormente abbassata ad agosto, quando i voli saranno 800.

La carenza di personale ha inciso negativamente anche in Francia, Spagna e Germania, dove le file ai controlli risultano interminabili e non agevoli. Eppure il settore dei trasporti aerei si muove, sebbene per ora solo a Detroit, mentre gli altri aeroporti attendono l’innovazione.

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteSelf check-in & accessi contactless
Prossimo articolo9 progetti per rinascere dalla Xylella