fbpx

10 anni di Facebook: i ricordi di Mark Zuckerberg

«Spesso la gente mi chiede se immaginavo che Facebook potesse diventare quello che è oggi. Non potevo immaginarlo» scrive Mark Zuckerberg sulla sua pagina ufficiale in occasione dei dieci anni di vita di Facebook.

Correva il 4 febbraio del 2004 quando Mark, insieme a tre studenti di Harvard, dava vita al social che avrebbe rivoluzionato la vita di 1 miliardo di persone (tanti sono oggi gli utenti attivi mensili sulla piattaforma):

Ricordo che dopo aver avviato il sito, andammo in stanza e mangiammo una pizza insieme. Dissi loro che ero molto emozionato dall’idea di connettere gli studenti della scuola. Ma che un giorno avremmo potuto connettere il mondo intero» racconta Mark nel suo post.

Mai profezia fu più giusta, visti i numeri impressionanti del social oggi: sei miliardi di Mi Piace in media al giorno, 400 miliardi di foto condivise dal 2004, 25 milioni di pagine di piccole imprese, oltre seimila dipendenti in tutto il mondo…

Quando rifletto sugli ultimi dieci anni, mi chiedo sempre: “Perché proprio noi siamo stati capaci di costruire tutto questo?”. In fondo eravamo solo studenti, avevamo meno risorse delle grandi aziende. La sola risposta che so darmi è che a noi interessava connettere il mondo più di chiunque altro».

Mark non è tipo da sedersi sugli allori e guarda al futuro della sua azienda:

Oggi solo un terzo della popolazione del mondo ha accesso alla Rete. Nei prossimi dieci anni abbiamo l’opportunità e la responsabilità di connettere la parte restante del Pianeta. I social oggi sono un modo per condividere momenti. Nel futuro aiuteranno a dare risposta e a risolvere questione complesse che riguardano tutti noi».

Su quest’infografica le tappe più importanti della storia del Social dalla creazione a oggi:

Infografica Facebook 10 anni

Sei anche tu un utente di Facebook: Zuckerberg festeggia con un regalo ai suoi utenti: scoprilo cliccando su questo link.

 

Youtube: un lavoro a tempo pieno

Come diventare ricco facendo lo YouTuber. Tutto dipende dallo stipendio medio del Paese dove vivi   Quanti giovani pensano di poter diventare ricchi facendo video

Le big-tech e la Global minimum tax europea

Le multinazionali non potranno più eludere la tassazione sul reddito prodotto nei Paesi Ue   Dal 1° gennaio 2024 entrerà in vigore la Global minimum

GEM investe 100 milioni di dollari in events.com

La chiusura di questo round permetterà l’ulteriore espansione del gruppo   Il leader della tecnologia per eventi Events.com ha annunciato un nuovo round di capitale

La piattaforma digitale degli influencer

Influenceritalia.it offre la migliore collaborazione per le Pmi   Selezionare il miglior influencer per aziende di qualsiasi dimensione. È lo scopo di Influenceritalia.it, piattaforma tech

Dio il creatore (di contenuti)

Dio è online. Chi è, chi non è, che lavoro fa il Creatore (di contenuti, oltre 1 milione di followers sui social) da 11 anni

Andrea Iervolino: intervista esclusiva

«Spendi tempo online? E io ti pago». Andrea Iervolino, imprenditore dirompente, spiega l’idea del suo rivoluzionario social TaTaTu, che remunera gli utenti. E racconta gli

Multa da 2 milioni di dollari per Clubhouse

Il social delle chat vocali pecca di privacy. Richiesta la regolamentazione immediata sulla gestione dei dati della piattaforma   Non sembra esserci pace nel costante

Galactica: il big flop di Mark Zuckerberg

Secondo l’AI Galactica, il nuovo progetto di Mark Zuckerberg, mangiare vetro porterebbe benefici alla salute degli esseri umani.   Ultimamente quando si sente parlare di

California dreaming

Se sei uno studente, un ricercatore o un dottorando, un aspirante imprenditore, un investitore, oppure il tuo obiettivo è essere assunto da una azienda tech,

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.