A 17 anni rifiuta 8 milioni di dollari per il suo sito sul Coronavirus

0
5850
sito di avi schiffmann 17 anni
Il sito ncov2019.live

Avi Schiffmann, 17 anni, è uno studente dello Stato di Washington, appassionato di informatica, coding, web. Ha creato un sito per “tracciare” i casi di Covid-19 nel mondo, che ha raggiunto i 30 milioni di utenti al giorno. E, con il successo, sono arrivate anche le offerte: 8 milioni di dollari per la sua piattaforma, una proposta di lavoro da Microsoft, investimenti da aspiranti inserzionisti. Ma lui le ha rifiutate tutte. “Ho solo 17 anni, non mi servono 8 milioni di dollari, e non voglio approfittarne” ha spiegato il ragazzo al sito statunitense Business Insider. “Preferisco giocare ancora ai videogiochi con i miei compagni e fare cose da teenager” ha detto in un’intervista a Bloomberg.

La storia di Avi riportata dai media americani ha fatto presto il giro del web. Lo studente ha creato ncov2019.live insieme all’amico Daniel Conlon. Il sito dà aggiornamenti continui sui casi di Coronavirus nel mondo, con numeri, statistiche, mappe e i link alle fonti ufficiali. Un’idea apparentemente semplice, che ha conquistato però milioni di visitatori. Da quando è online, il sito ha avuto più di 700 milioni di utenti unici. Il ragazzo ha raccontato di aver dovuto trascurare gli studi per dedicarsi a tempo pieno al progetto. E, come unica forma di finanziamento, ha optato per piccole donazioni volontarie. Nessuna entrata pubblicitaria. Niente pop-up o annunci che possano rallentare il sito. Basta il pulsante “Buy Me a Coffee”.

“La responsabilità (di dare informazioni sulla pandemia, ndr) non dovrebbe essere di un ragazzino a caso, ma è ovvio che le persone vogliano conoscere le statistiche” ha detto a Business Insider. Avi continuerà ad aggiornare il sito per tutta la durata della pandemia. “La gente pensa che rimpiangerò la mia decisione, ma ho intenzione di fare molte altre cose in futuro.”

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.