A Bologna rinunciano a una piccola quota dello stipendio per beneficenza

2808
dipendenti bologna day gruppo up

Alcuni lavoratori hanno scelto di rinunciare ai decimali del loro stipendio per devolverli in beneficenza. Succede in Francia e a Bologna, nelle sedi di Day Gruppo Up, una multinazionale di servizi alle imprese, specializzata in buoni pasto.

L’iniziativa, chiamata Operazione ZeroVirgola, è partita dai vertici dell’azienda, ma ha trovato subito l’adesione di centinaia di lavoratori (foto da Facebook).

In Italia partecipano 61 dipendenti su 107, che mensilmente donano i decimali del loro stipendio, fino a un massimo di 99 centesimi, oppure una quota fissa a scelta.

Il denaro raccolto sarà destinato all’associazione Azione contro la fame e all’Ant, un’organizzazione che offre assistenza ai malati oncologici. Entrambi i destinatari sono stati scelti dai lavoratori di Day Gruppo Up attraverso un questionario. A novembre un nuovo sondaggio indicherà nuovi beneficiari per il 2017.

«Siamo orgogliosi di questa iniziativa che ha ottenuto un ampio seguito, sia in Francia sia in Italia – ha dichiarato il presidente e amministratore delegato Marc Buisson al Sole24Ore. Il nostro obiettivo è quello di facilitare la vita dei lavoratori con semplici soluzioni quotidiane, sensibilizzandoli allo stesso tempo con iniziative di charity come questa».

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.