A New York apre il museo della pizza

0
2234

Lo scorso dicembre l’arte del pizzaiolo napoletano è stata riconosciuta Patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Capacità di maneggiare l’impasto, un mix di espressioni visuali e gergo per un prodotto conosciuto e amato in tutto il mondo. Adesso la pizza diventa anche un’opera da esporre. Il 13 ottobre aprirà il Museo della pizza o MoPi, non a Napoli, ma a New York. L’idea infatti è della società di Brooklyn Nameless Network, che vuole celebrare la pizza non solo come cibo ma come «linguaggio universale».

Un museo della pizza pop-up

Sarà una struttura pop-up, ovvero temporanea, che resterà aperta per circa due settimane. Se l’iniziativa piacerà, il periodo potrà essere esteso.

Il biglietto di ingresso costerà 35 dollari. Inclusa nel prezzo anche una fetta di pizza. Anche se gli ideatori avvertono: «Questo è un museo dedicato all’arte, alla cultura e al divertimento, non solo a mangiare». Una percentuale di ogni biglietto sarà destinata a offrire un pasto gratuito a una famiglia bisognosa.

All’interno i visitatori troveranno sale dedicate alla storia della pizza, un laboratorio, una galleria degli artisti con opere dedicate alla pizza, una “grotta” di formaggio in silicone, una «Pizza beach» e vari spazi dedicati a gioco e divertimento.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.