Al via la Ceo Challenge, una sfida per ottenere il posto alla guida di una scaleup innovativa

2484
ceo gellify

Una sfida per diventare Ceo di una scaleup innovativa. La selezione è online, tra video di presentazione, interviste, e pitch in perfetto stile startup. Il miglior candidato otterrà il posto alla guida di Limolane. I requisiti per partecipare? Motivazione, leadership e vocazione imprenditoriale. «Puntiamo sui giovani perché capaci di portare idee fresche e innovative, in grado di potenziare le strategie aziendali a 360°» sottolinea Fabio Nalucci, Ceo e founder di Gellify, la piattaforma (che mette in contatto startup e aziende tradizionali) che ha lanciato l’iniziativa.

Dove lavorerà il nuovo Ceo

Limolane è una scaleup attiva nel settore della smart mobility, un’app per il noleggio di auto con conducente. È frutto di un’operazione di venture building, nata proprio dalla collaborazione tra la società NCC Group Italia e Gellify.

«La tecnologia è già pronta e abbiamo già raggiunto un buon livello di “traction” con milioni di transato e migliaia di utenti sull’app» spiega Nalucci. «Ora manca una/o giovane leader con un forte spirito imprenditoriale, amante dei settori high-tech, servizi e mobilità e che abbia la passione e la competenza per sviluppare l’azienda».

La selezione

Per candidarsi, attraverso il sito della “Gellify Ceo Challenge”, bisogna inviare un breve video di presentazione e svolgere un’intervista virtuale. Il passaggio successivo è un pitch challenge. E, per i migliori, un incontro a Milano con gli innovatori di Gellify. La persona selezionata sarà annunciata a maggio.

«I mezzi per il successo sono già tutti in pista: una scaleup pronta a scalare nel settore della mobilità, un network di leader, investitori e advisor che supporteranno il Ceo e l’iniziativa. Per questo vogliamo offrire alla o al migliore dei candidati non solo l’opportunità di iniziare una nuova carriera, ma di cominciare una nuova vita».

Info: https://up.gellify.com/startup-ceo-challenge/

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteDalle relazioni con i colleghi alla voglia di cambiare: i 10 motivi delle “grandi dimissioni”
Prossimo articoloDa dipendenti a startupper, creano i pannelli solari “prêt-à-porter”: «Abbiamo cambiato vita per realizzare i nostri sogni»

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.