Ambrogino d’oro, premiato l’Ostello Bello di Milano

0
5063

Attestato di civica benemerenza ai fondatori dell’ostello che crea spazi di socializzazione in città.

Nel giorno di Sant’Ambrogio, Milano premia i cittadini benemeriti. Lo scorso 7 dicembre, al Teatro Dal Verme, il sindaco Giuseppe Sala ha consegnato 15 medaglie d’oro e 20 attestati di civica benemerenza.

A ricevere il prestigioso riconoscimento, c’erano anche i fondatori di Ostello Bello, capofila di una nuova generazione di ostelli.

Dopo il successo della prima struttura, realizzata nel 2009 in via Medici, ha raddoppiato con l’Ostello Bello Grande, in zona stazione centrale. E a Bagan, in Birmania.

Gli ideatori sono Nicola Specchio, aiuto regista, Carlo Alberto Dalla Chiesa, anni in studi legali, e Pietro Vecchi, producer fotografico, tutti 36enni.

Il punto di forza è il rapporto tra prezzi contenuti e altissima qualità: massima pulizia, ambienti dove socializzare, preparare cibi, pc, wifi, sala con chitarre per suonare.

«Siamo nati e cresciuti a Milano. È stato naturale cercare uno stabile nella nostra città. Obiettivo: farne un luogo di scambio che apportasse qualcosa nel nostro territorio», ci aveva raccontato Nicola Specchio. Arricchimento umano, culturale, vivacità, animazione.

«Volevamo un’impresa che si autosostenesse, ma anche etica: dare spazio gratuito al mondo dell’associazionismo per riunirsi, discutere, presentare idee. Siamo diventati una specie di coworking, sono tanti i progetti che nascono nell’area comune».

INFO: http://www.ostellobello.com/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.