Arriva il corso di laurea per diventare influencer

1
1165
chiara ferragni influencer
Foto di MariaSheilaMiani da Wikimedia Commons

Per promuovere i loro prodotti sempre più brand, soprattutto nel settore moda e beauty, ricorrono agli influencer. Secondo gli analisti, la spesa globale per le campagne di influencer marketing passerà dai 500 milioni di dollari del 2015 a una cifra di almeno 10 miliardi entro il 2020 (dati Linqia). Così come sono destinate a crescere le agenzie digital che mettono in contatto imprese e micro-celebrity dei social. Che facciano discutere o siano seguitissimi da migliaia (o milioni) di follower, è un dato ormai che le figure degli influencer siano sempre più richieste. Un lavoro a tutti gli effetti, ma ancora poco regolamentato. In questo scenario, “per colmare il vuoto formativo attuale”, l’università telematica eCampus ha lanciato il percorso Influencer nel corso di laurea triennale in Scienze della Comunicazione.

Il nuovo indirizzo “fornisce le competenze e gli strumenti necessari per affrontare adeguatamente il nuovo marketing, quello social, “influenzale”, che sta progressivamente scalzando il marketing tradizionale”, spiega eCampus sul proprio sito web.

Tra le materie in programma, ci sono semiotica, informatica, inglese, psicologia e sociologia della moda, diritto dell’informazione, organizzazione aziendale. L’ultimo anno prevede anche la partecipazione a laboratori e stage.

Il corso è pensato sia per chi vorrebbe intraprendere la professione influencer (e sogna di diventare la prossima Chiara Ferragni) sia per chi già la svolge ma vuole approfondire alcuni temi, in ambito comunicazione, digital e fashion.

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

  1. sapete, già da qualche hanno alcune aziende del settore animazione turistica, hanno adottato una nuova tipologia di influencer, ovvero “l’animatore turistico influencer”. Si tratta di animatori turistici che operano sui social, allo scopo di diffondere tra i giovani, l’atmosfera del villaggio turistico, spiegare chi sono gli animatori turistici, quali sono i loro compiti, i ruoli e quali competenze professionali devono: conoscere ed essere in grado di eseguire. Conosco bene questa realtà, da anni collaboro con Animandia.it un sito del settore e posso affermare che è una nicchia di mercato innovativa e tutta da scoprire, non occorre la laurea ma esperienza come animatore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.