Arriva il premio per giovani inventori: «Per ispirare menti brillanti a trovare soluzioni sostenibili»

408
startup inventori

Un’opportunità per i giovani inventori di tutto il mondo: l’Ufficio europeo dei brevetti lancia la prima edizione dello Young Inventors Prize. Basta avere meno di 31 anni e un’invenzione originale per partecipare. In palio: premi in denaro, visibilità e la possibilità di trasformare la propria idea in una soluzione reale. Il riconoscimento rientra nell’ambito dell’European Inventor Award, il prestigioso “Oscar dei brevetti”. L’obiettivo? Supportare la prossima generazione di inventori. C’è tempo fino al 1° ottobre per candidarsi.

Chi può partecipare

Il Premio Giovani Inventori è aperto a studenti, imprenditori, innovatori di età non superiore ai 30 anni provenienti da tutto il mondo. Si possono proporre idee, progetti o prodotti in qualsiasi campo della tecnologia, purché offrano una soluzione a un problema reale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. Ogni proposta dovrà essere supportata da informazioni già di dominio pubblico, come pubblicazioni o casi di studio.

Qualsiasi cittadino può proporre dei candidati o candidarsi in prima persona, da solo o in gruppo, a patto che abbia i requisiti previsti. Basta compilare il modulo online entro il 1° ottobre.

Un trampolino di lancio per i giovani inventori

L’UEB sottolinea che il premio rappresenta un’opportunità per beneficiare di una rete scientifica e commerciale internazionale. La visibilità è garantita: «La portata mediatica dell’Award nel 2021 è stata di oltre 900 milioni di persone». In più, per i giovani, è stato messo a disposizione un incentivo in denaro: 20mila euro per il vincitore, 10mila al secondo classificato e 5000 al terzo.

«Abbiamo creato questo premio per sostenere e ispirare giovani menti brillanti a trovare soluzioni sostenibili ad alcune delle sfide più urgenti di oggi» ha detto il presidente dell’UEB António Campinos. «Crediamo nelle potenzialità delle giovani generazioni di trovare modi creativi per utilizzare la scienza e la tecnologia al fine di contribuire ad affrontare queste sfide».

I nomi dei tre finalisti saranno annunciati nella primavera del 2022. Il vincitore sarà rivelato alla cerimonia di premiazione a giugno.

Le invenzioni: dalla colla modellabile alla “pelle” in foglie di ananas

Nei 15 anni di European Inventor Award sono tanti i giovani inventori premiati, come la product designer irlandese Jane ní Dhulchaointigh, che a 30 anni ha ricevuto il Premio 2018 per aver inventato la prima colla modellabile al mondo. Tra le soluzioni sostenibili proposte, ci sono poi il materiale alternativo alla pelle fatto con foglie di ananas, creato da Carmen Hijosa (finalista 2021), l’imballaggio ricavato dai funghi degli ingegneri statunitensi Eben Bayer e Gavin McIntyre (finalisti 2019) o le bottiglie di plastica vegetale dell’olandese Gert-Jan Gruter, nominato per il premio 2017. Nell’ultima edizione si è distinto anche l’italiano Marco Donolato, ingegnere e startupper, classe 1983, con un innovativo test rapido e low cost per la diagnosi di malattie.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.