Arriva Monkey, il social delle videochat per teenager creato da teenager

4063
Monkey

Gli ideatori sono Isaiah Turner, 18 anni, sviluppatore, e Ben Pasternak, imprenditore seriale già a 17 anni.

Dopo Facebook e Snapchat, arriva Monkey, il social network per teenager creato da teenager. Gli ideatori sono Ben Pasternak e Isaiah Turner, rispettivamente 17 e 18 anni. A cinque settimane dal lancio, il social ha già raccolto più di 200mila utenti (età media 17 anni), è entrato nella classifica delle 25 app più scaricate sull’App Store e ora punta a diventare «l’applicazione numero 1 al mondo».

La storia

Nonostante l’età, Ben Pasternak, australiano, è già considerato un imprenditore seriale, un piccolo genio che ha attirato l’attenzione di investitori e colossi del web. Anche l’amministratore delegato di Apple Tim Cook, si è congratulato con lui per email. Ancora sui banchi di scuola, a Sydney, attirato ha creato Impossible Rush, un gioco per smatphone che ha superato in fretta il milione di download. Dopo ha lanciato Flogg, un’app di e-commerce per ragazzi, che ha raccolto due milioni di dollari di investimenti. Oggi in molti credono che Ben sia il prossimo Mark Zuckerberg.

Pasternak ha conosciuto Isaiah Turner, originario del Maryland, online. Insieme hanno creato Monkey e adesso vivono nello stesso appartamento a New York.

Come funziona Monkey

Monkey è una videochat che mette in contatto due persone che non si conoscono, mostrando poche informazioni, per esempio età e provenienza. Gli utenti devono diventare amici per poter conversare. Il meccanismo è veloce. La prima conversazione dura 10 secondi. I due possono scegliere di andare avanti, aggiungendo più tempo. Altrimenti la chat si chiude. Se scatta l’interesse, i due possono continuare a tenersi in contatto collegandosi su Snapchat.

«Con gli amici della vita reale si possono generare pettegolezzi o drammatizzare situazioni, con quelli online non ci sono legami, puoi lasciarti andare di più», ha spiegato Turner al sito Mashable.

«Uno dei problemi delle app che girano al momento è che sono progettate da adulti, noi invece siamo sia creatori che utenti. È diverso dal caso di Snapchat. Questo è una sorta di mondo sommerso per i più grandi».

Info: https://monkey.cool/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.