Arte & Impresa. Un sistema in evoluzione

1953

Le dinamiche del rapporto tra arte e impresa sono ormai da un decennio oggetto di studio e di esponenziale attenzione mediatica.

 

Da un lato le multinazionali sono già attive da tempo nel campo delle sponsorizzazioni e del supporto mecenatistico all’arte: si pensi ad esempio ai casi virtuosi più noti nel mondo della moda (Prada, Trussardi), della finanza (Intesa Sanpaolo e la sua collezione di capolavori) e dell’energia (Enel impegnata da anni nel supporto del Museo Maxxi di Roma). Dall’altro lato invece, le Pmi italiane non hanno ancora colto in pieno le opportunità create dal legame arte-impresa: ancora manca una vera cultura aziendale in tal senso, nonché mancano interlocutori professionali che le guidino in questo mondo complesso e per sua natura considerato di nicchia o elitario. Quando, al contrario, l’arte è uno straordinario veicolo di conoscenza e sviluppo e soprattutto di potenziale valore per l’azienda. Ma quali sono queste opportunità e che valore aggiunto hanno per le Pmi?

 

Brand image e marketing culturale

Le aziende possono innanzitutto relazionarsi con l’arte per attivare il consolidamento o il rinnovamento della loro brand image. Dal punto di vista della brand awareness e brand positioning vi è ormai consapevolezza generalizzata che l’arte può diventare uno strumento in grado di veicolare valori universalmente apprezzabili, riconoscibili e in quanto tali, facilmente associabili all’identità e all’immagine aziendale, che agevolmente possono essere tradotti in capitale reputazionale. Attraverso piani di marketing culturale volti alla definizione della migliore delle strategie, finalizzate alla costruzione di una brand identity attiva e positiva legata al mondo dell’arte e della cultura, le aziende possono trovare nuovi strumenti per fidelizzare i loro clienti e soprattutto per attrarne di nuovi. Essenziale è lavorare direttamente con artisti, gallerie e istituzioni per strutturare campagne di comunicazione che abbiano come target il posizionamento dell’azienda in quel comparto: partendo dalla definizione dell’identità dell’impresa, è cruciale definire quali siano gli strumenti più adatti per la costruzione di operazioni di comunicazione e marketing quali la sponsorizzazione di eventi artistici, la corporate hospitality in luoghi legati all’arte e l’organizzazione di eventi speciali in musei, gallerie ed altri spazi espositivi.

Leggi di più su Millionaire di ottobre in edicola.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteAzimut investe in FastWay per una ricarica sempre più veloce
Prossimo articoloWesport up: 600 le startup presenti