Bambine oggi, imprenditrici domani

0
2415
Nella foto Carolina, 19 anni, studentessa di Giurisprudenza

Crescere bene, con le giuste tutele, e formarsi per cambiare il mondo. Sono alcuni dei principi della “Nuova Carta dei Diritti della Bambina”. La sostengono le donne imprenditrici e professioniste della Fidapa.

Le donne che fanno impresa non dimenticano le bambine che sono state. E si impegnano per le bambine di oggi e domani. Perché possano migliorare il mondo, oltre ogni violenza e pregiudizio. Ma, per farlo, devono crescere con protezioni e tutele, pieni diritti, un’istruzione in economia e politica per essere cittadine consapevoli e attive. È l’obiettivo della “Nuova Carta dei Diritti della Bambina”, presentata da Fidapa, Federazione Italiana Donne Arti Professione Affari, associazione tra imprenditrici e professioniste, che oggi conta 11 mila socie in Italia e 300 sezioni e promuove il networking tra donne e progetti di sviluppo.

La Carta sarà promossa presso Comuni e istituzioni e prelude a specifici disegni di legge. Sono stati programmati incontri e convegni, perché sia diffusa e capita da tutti, a cominciare dai giovani.

«Stiamo già collaborando con le scuole per progetti sul Gender pay gap: bisogna capire subito quanto siano ingiuste le disparità di retribuzione nel mondo del lavoro e dell’impresa» ha dichiarato Raffaella Pirrotta, avvocato, presidente di Fidapa Modoetia Corona Ferrea, sezione di Monza, che coordina iniziative per la promozione della Carta.

Info eventi: fidapa.modoetia@gmail.com, www.fidapa.org

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.