fbpx
bebe vio

Bebe Vio a cena da Obama. Rappresenterà lo sport italiano

La campionessa paralimpica è stata scelta dal premier Matteo Renzi come simbolo dell’eccellenza italiana.

«Quando ho ricevuto l’invito per la cena di Obama alla Casa Bianca ho pensato “sono su Scherzi a parte!”». Ha scritto Beatrice Vio, medaglia d’oro nel fioretto alle Paralimpiadi di Rio 2016, sulla sua pagina Facebook. Ancora incredula ed emozionata, Bebe, 19 anni, trevigiana, è pronta a sedersi allo stesso tavolo del presidente degli Stati Uniti Obama. Domani sera accompagnerà il premier Matteo Renzi all’evento, insieme ad altri rappresentanti dell’eccellenza italiana.

Simbolo dell’eccellenza italiana

Ci saranno anche la direttrice del Cern Fabiola Gianotti, la sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini, la curatrice del dipartimento di Architettura e Design del Moma Paola Antonelli.

«Mi fa un po’ effetto leggere i nomi delle grandi donne che accompagneranno il premier Renzi e la moglie Agnese da Obama, ha commentato Bebe Vio sui social. «Ed io sono orgogliosa di essere con loro, fiera di rappresentare lo sport italiano. E nient’altro… niente politica (non mi interessa), nessun partito, nessuna strumentalizzazione… solo sport, olimpico e paralimpico, finalmente insieme!».

Sì, perché la cosa più importante per la grande campionessa azzurra è che il premier non abbia fatto distinzione tra atleti olimpici e parolimpici quando ha dovuto scegliere un rappresentante dello sport italiano da portare negli Stati Uniti.

L’ultimo commento prima di partire: «Vestito, scarpe, accessori, gambe col tacco… ok, la valigia è pronta… Ancora non ci posso credere».

14641984_1120835807986323_1662556513445776974_n

Netflix si dà allo sport

30 ore di sessione da fare comodamente da casa grazie all’aiuto di Nike Training Club   Gennaio è il mese dei buoni propositi: Nella lista

sneakers

Sneakers: il nuovo oro delle calzature

Un fenomeno cresciuto negli anni che ha dato vita a speculazioni con margini e prezzi alle stelle   Quelle che fino a un paio di

Le società calcistiche chiedono i contributi

“Chiediamo maggiore supporto per recuperare le perdite subite dall’emergenza Covid”   Il settore calcistico al momento si trova in uno stato di stallo, con oltre

Allenamento 4.0/ quando lo sport non basta

Urban Fitness diventa tecnologico grazie alla tuta personalizzata Symbiont   Allenarsi per 20 minuti, ma raggiungendo gli stessi risultati di due ore di classico sport?

eSports, universo in fermento

Un settore in netta crescita e un mondo da scoprire, non solo da parte di appassionati, ma anche da parte degli addetti ai lavori che,

Pin Bike ti paga per pedalare

Bari esporta “Muvt”, il progetto che ti incentiva ad abbandonare l’auto, accreditandoti un compenso per ogni chilometro percorso in bici.   Essere pagati per pedalare?

Imprese sociali

Extraprofitto Le imprese sociali sportive e di entertainment generano valore.   Associazioni sportive, fondazioni culturali, compagnie teatrali, circoli di animazione culturale come spin-off delle imprese

Fondazione Milan e la forza dello sport

L’impegno concreto di un grande club per bambini e ragazzi. Lo sport come strumento di inclusione, motivazione e rinascita.   Oltre 12 milioni di euro

Wesport up: 600 le startup presenti

Your Personal Trainer è stata scelta tra le 10 startup del primo programma di accelerazione   C’erano una volta le palestre, poi è arrivata la

Ecosistemi

Motivazioni fantastiche e dove trovarle   L’importanza della motivazione nella ricerca di investitori   Quando chiedono a un investitore cosa valuta in una startup, la

logo-footer
Il mensile di business più letto.

Direttore responsabile: Lionello Cadorin

Editore: Millionaire.it Srl Indirizzo: Largo della Crocetta, 2 20122 Milano (MI) Italy

Partita IVA: 12498200968 – Numero iscrizione ROC: 38684

© 2023 millionaire.it.