Bill Gates: il primo uomo “a 12 zeri”?

3377

Chi sarà il primo uomo a vantare un patrimonio a 12 zeri? Uno studio di Credit Suisse, ha rivelato che entro 25 anni tra i miliardari del mondo ce ne saranno alcuni in gradi di toccare la soglia dei mille miliardi. Tra i nomi più gettonati c’è Bill Gates. Il fondatore della Microsoft potrebbe riuscire a raggiungere il traguardo intorno al 2039, se il suo gruppo continuerà a crescere ai ritmi attuali.

Aspettando che Bill passi ancora di più alla storia, ecco il suo pensiero (dalla A alla Z) con tutti i segreti che gli hanno permesso di diventare l’uomo più ricco di sempre.

A. Ambiente (di lavoro)

«Ho sempre creduto nell’ufficio senza carta, completamente informatizzato».

B. Beneficenza

«Quando si fanno donazioni bisogna essere cauti. Accertarsi che i soldi vadano a una buona causa. Se li spendi senza riflettere, possono finire in un istante».

C. Cambiamento

«Ogni tre anni dobbiamo ridefinire ciò che facciamo. Un’azienda che resta sempre uguale a se stessa tramonterà presto. Sono molto ottimista sul nostro futuro: sarà pieno di svolte e soprese».

D. Decisioni

«Non prendere mai due volte la stessa decisione. Rifletti con calma e poi prendi una decisioni irrevocabile e non tornarci più sopra».

456px-BillGates2012

E. Email

«Quando vado in vacanza, non smetto di pensare all’azienda, ma non leggo le email. Per prendersi una vera pausa bisogna smettere di leggere e scrivere email».

F. Fiducia in sé

«Ci sono momenti magici in cui l’autostima e lo spirito di iniziativa fanno la differenza. Quando capitano, bisogna approfittarne perché sono rari».

G. Guadagno

«Se dovessi scegliere tra il mio lavoro e grandi ricchezze, sceglierei il lavoro. È molto più entusiasmante dirigere un team di migliaia di persone intelligenti che avere un bel conto in banca».

H. Harvard

«Harvard è stata un’esperienza fenomenale. Frequentavo un mucchio di corsi a cui non mi ero nemmeno iscritto».

I. Imprenditore

«Quando una persona è in modalità imprenditoriale – cioè inventa cose nuove in modo fanatico – il valore aggiunto che porta al mondo è incredibile. L’invenzione delle nuove tecnologie è una cosa fantastica. E aiuterà la gente, in tutti gli ambiti».

1601008_10152013995226961_583814181_n

L. Lavoro

«Per noi la vita era lavoro. A volte eravamo così stanchi che ci addormentavamo davanti ai clienti. Ma ora sono cambiato: mi impegno a tempo pieno per la Fondazione. Adoro sostenere queste cause».

M. Manager

«I bravi manager seguono da vicino il lavoro, apprezzano l’impegno dei loro sottoposti, sanno capire quant’è grande il carico di lavoro, dove stanno le difficoltà e intervenire quando sorgono problemi. E poi credono davvero nella comunicazione».

N. Novità

«Fin dall’inizio la nostra strategia di business era molto diversa da tutte le aziende di computer prima di noi. Abbiamo deciso di non produrre chip o costruirci hardware, ma di focalizzarci sulla produzione di software per un vasto pubblico di utenti».

O. Obsolescenza

«Oggi non esiste una sola riga di codice che avrà valore tra quattro o cinque anni. I sistemi operativi di oggi saranno obsoleti tra cinque anni».

P. Partnership

«Ho sempre pensato che avrei avuto collaboratori stretti, con cui crescere insieme, qualunque cosa succedesse. Non era un’analisi di mercato, ma una parte della mia identità».

Q. Quarantotto (ore)

«Non ci curavamo neppure più se fosse giorno o notte: programmavamo anche per 48 ore di fila».

R. Riunioni

«In riunione, non sprechiamo tempo in chiacchiere inutili, soprattutto tra colleghi che si conoscono bene. Parliamo dei clienti che abbiamo perso o di dove le spese sono troppo alte. E poi smettiamo».

S. Successo

«Il successo porta cattivi consigli. Induce persone intelligenti a credere di non poter perdere».

TV

«Non sono immune al fascino della televisione, ma cerco di starne lontano perché mi piace leggere».

U. Ufficio (creativo)

«Ai nostri collaboratori diciamo che, se nessuno ride almeno una volta delle loro idee, vuol dire che non sono abbastanza creativi».

V. Valori

«A 20 anni lavoravo e basta. Adesso torno a casa da Melinda per la cena».

Z. Zelo

«Quand’ero giovane e restavo sveglio per tutta la notte a scrivere software, sognando il pc che volevo e che credevo sarebbe piaciuto a tutti».

Questo è un estratto dell’articolo di Lucia Ingrosso, pubblicato su Millionaire di febbraio 2013.

Redazione

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteArriva in città l’auto di Google che si guida da sola
Prossimo articolo5 startup di valore assoluto

2 Commenti

  1. Mi spiace redazione,quest uomo rappresenta tutti i lati negativi della personalita
    umana,da niente e sul molto poco in venti anni e diventato l uomo piu ricco al
    modo.
    No redazione,cosi non drovebbe andare,ha monopolizzato il solfware mondiale
    a piu del 90%,poi ha lasciato delle quote minime ai concorenti per non essere
    accusato.
    Che persona subdola e schifosa,le sue ricchezze equivalgono al valore di 5 stati africani,fatta tutta con un software,che vale poche decine d euro,facendolo pagare centinaio di euro,che poi nella vita sara sfruttato pochissimo.
    Ma e l AMERICA che crea questi mostri,meglio dire che questo uomo rappresenta il peggio esempio del capitalismo negativo,pensate rubava le idee a steve ( Steve questo si che era un genio e un uomo con attributi,pure non capito).
    Come paragonare la m…. con l oro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.