Bill Gates investe milioni di dollari nei wc del futuro

0
1103
World Economic Forum -Annual Meeting Davos 2008 da Wikimedia Commons

Dopo la rivoluzione informatica, Bill Gates vuole dare il suo supporto a un altro cambiamento che potrebbe migliorare la vita di milioni di persone, la «rivoluzione igienico-sanitaria». Il fondatore di Microsoft ha già investito 200 milioni di dollari, attraverso la fondazione Bill & Melinda Gates, per lo sviluppo di wc innovativi e conta di impiegarne altrettanti per supportare la ricerca e la commercializzazione dei prodotti. L’annuncio arriva dalla Reinvented Toilet Expo di Pechino, «l’esposizione dei servizi igienici più tecnologici al mondo». Gates si è presentato sul palco con un barattolo di escrementi, per attirare l’attenzione della platea e dei media su un tema a suo avviso urgente, anche se poco attraente.

Secondo Bill Gates, non possiamo accontentarci dello status quo. «All’inizio della mia vita e della mia carriera, c’è stato un tempo in cui “il modo in cui stavano le cose” nell’informatica era un grande computer mainframe che solo grandi aziende e governi potevano permettersi» dice Gates a Pechino. «Alcuni di noi hanno avuto un’altra idea. Abbiamo sognato un personal computer che chiunque potesse utilizzare. Molte persone ci dicevano che eravamo pazzi. Ma noi ci abbiamo creduto e abbiamo trovato altre persone che condividevano la nostra visione. Ora nessuno potrebbe immaginare il mondo com’era prima. Ecco, credo che sia possibile ottenere qualcosa di simile anche nei servizi igienico-sanitari. Ed è per questo che abbiamo investito più di 200 milioni negli ultimi sette anni per sviluppare soluzioni di nuova generazione».

Reinventare il wc per combattere le malattie

Tutto è iniziato nel 2011, con una sfida lanciata dalla fondazione filantropica dei coniugi Gates. Il tema: Reinvent the Toilet. Ovvero creare wc innovativi che per funzionare non abbiano bisogno di acqua, energia elettrica o infrastrutture fognarie. Soluzioni utili per i paesi più poveri. Da allora ingegneri, scienziati, aziende e università di tutto il mondo hanno sviluppato diversi progetti che ora sono «pronti per il decollo». Alcuni wc usano l’energia solare, altri la chimica. La sfida era anche «riuscire a trasformare i rifiuti umani in qualcosa di utile», come acqua per l’irrigazione, gas e fertilizzanti.

I wc presentati in Cina «non sono solo dei gadget affascinanti, ma hanno il potenziale per salvare milioni di vite. Più della metà della popolazione mondiale utilizza servizi igienici non sicuri» spiega Gates. I rifiuti non vengono smaltiti in modo corretto e gli agenti patogeni finiscono nelle riserve idriche, facendo ammalare le persone. «Le malattie causate dall’acqua contaminata uccidono più di 500.000 bambini sotto i cinque anni ogni anno. Quelli che sopravvivono sono spesso troppo malati per andare a scuola. Non è esagerato affermare che le scarse condizioni igieniche ostacolano intere comunità e nazioni».

«Finora abbiamo investito in modo che altri potessero ulteriormente sviluppare, commercializzare e vendere nuove soluzioni. Ci impegniamo a sostenere questi sforzi con ulteriori 200 milioni per contribuire a ridurre i costi dei nuovi prodotti e sostenere lo sviluppo del mercato nelle regioni in cui nuove soluzioni igienico-sanitarie possono avere il maggiore impatto» ha concluso Gates.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.