Il calciatore Chiellini dona parte dello stipendio in beneficenza

1
2853
Giorgio Chiellini - Foto da Flickr Nazionale Calcio

Il difensore della Juventus è il primo italiano a supportare il progetto benefico Common Goal: i calciatori donano almeno l’1% del loro compenso a chi ha più bisogno.

Giorgio Chiellini si taglia lo stipendio, sperando che altri calciatori seguano il suo esempio. Il difensore della Juventus, campione della Nazionale italiana, ha aderito al progetto Common Goal, che unisce calciatori (uomini e donne) di tutto il mondo attorno a un obiettivo comune: aiutare gli altri. Chiellini rinuncerà all’1% del suo compenso.

Common-goal.org nasce nel 2017 dall’idea del tedesco Jurgen Griesbeck. Il primo calciatore ad aver aderito è stato lo spagnolo Juan Manuel Mata. Le somme versate confluiscono in un fondo destinato a diversi enti di beneficenza. Per «cambiare il mondo attraverso il calcio».

Sul sito dell’organizzazione si legge: «Immaginate di unire il mondo del calcio dietro a una visione sociale condivisa. Immaginate l’impatto che potremmo avere e le vite che potremmo cambiare. Il calcio è una comunità globale di giocatori e fan. Unendoci, possiamo trasformare il bel gioco in una potente forza per il bene…Costruiamo la più grande squadra nella storia».Chiellini, 33 anni, ha raccontato di essersi unito alla squadra di Common Goal dopo aver letto dell’adesione di Mata. Ne ha parlato con lo spagnolo. Ha contattato l’organizzazione via email. E, convinto della trasparenza dell’iniziativa, ha aderito. Primo calciatore italiano a supportare l’iniziativa. «Da soli non possiamo cambiare il mondo, ma insieme possiamo davvero fare la differenza» spiega in un video su Twitter.

Info: www.common-goal.org

Print Friendly, PDF & Email

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.