Call for ideas, l’acceleratore VeniSIA cerca startup e innovatori per la sostenibilità

868
venezia

Sostenere le startup, trovare soluzioni innovative per l’ambiente e fare di Venezia un polo per giovani innovatori e talenti. Sono gli obiettivi di VeniSIA (Venice Sustainability Innovation Accelerator), l’acceleratore che ha sede all’Università Ca’ Foscari, e della sua seconda call for ideas, rivolta a startup italiane e internazionali. Alla prima, nel 2021, hanno partecipato 1.513 candidati da 28 Paesi. I temi dell’edizione 2022 sono cambiamento climatico ed economia circolare. Candidature online fino al 30 giugno.

Le startup avranno l’opportunità di realizzare un progetto di co-innovation insieme a una delle aziende partner di VeniSIA. L’acceleratore selezionerà circa 30 “innovatori residenti”: i team potranno trasferirsi in città per i mesi del programma. Le startup finaliste riceveranno anche un premio di 20mila euro.

bagnoli venisia«Venezia è il contesto ideale per testare e valorizzare nuove soluzioni tecnologiche e di business focalizzate sulla sostenibilità, con l’obiettivo ultimo di ripopolare la città con nuovi professionisti e nuove imprese» spiega Carlo Bagnoli, direttore scientifico VeniSIA.

«La nostra idea è di trasformare Venezia nella più antica città del futuro».

Le sfide della sostenibilità

Le startup candidate dovranno misurarsi su una delle sette challenge proposte: low-carbon mobility, per soluzioni su veicoli elettrici o a basse emissioni e infrastrutture, materiali innovativi e sostenibili, idee per la social acceptance di impianti di energie rinnovabili. E poi: applicazioni di Data Analytics, AI e IoT per l’analisi di parametri climatici, Supply Chain sostenibili, economia circolare e Waste Management. Infine Smart Cities e Communities è la challenge per proporre edifici sostenibili, piattaforme IoT per città intelligenti, soluzioni per il turismo sostenibile e l’inclusione digitale.

«Cerchiamo startup da tutto il mondo che vogliano lavorare con noi su soluzioni innovative per la sostenibilità» dice Fabio Tentori, Ceo di Enel Innovation Hubs, che è tra le aziende partner del progetto, insieme a Cisco, Atlantia e Joule, la Scuola di Eni per l’impresa.

Info e candidature: www.venisia.org/it/accelerazione/

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.