Climathon Venice: l’attesissimo evento si terrà il 5 e 6 novembre

834
Venezia

Una maratona di idee di 24 ore aperta alle startup sostenibili.

 

Dopo il successo delle edizioni precedenti, Venice Calls, associazione che si occupa di transizione ecologica e salvaguardia del Pianeta, ha organizzato la quinta edizione del Climathon Venice, una competizione di idee della durata di 24 ore pensata per sviluppare la creazione di progetti innovativi e startup “sostenibili”, che aiutino a risolvere la crisi climatica e rilanciare l’economia. Un tema che mette d’accordo tutti ormai, ma soprattutto i giovani che, dopo la distruzione climatica avvenuta a causa delle generazioni precedenti, sentono la responsabilità di fare qualcosa per il Pianeta in cui dovranno vivere loro e i loro figli. Un Pianeta destinato a finire se non vengono prese le precauzioni giuste in tempo.

 

Il Climathon è un programma globale che si svolge in concomitanza con l’inizio della 27a conferenza delle Nazioni unite sul cambiamento climatico, che aprirà domenica a Sharm el-Sheikh. In occasione di questa ricorrenza l’istituto europeo per l’innovazione e la tecnologia ha scelto “Venice Calls” come organizzatore locale per il Climathon che si terrà a Venezia questo sabato e questa domenica all’interno della ex Chiesa dei Santi Cosma e Damiano alla Giudecca. Un’opportunità per incontrare l’ecosistema di innovazione di Venezia e stimolare soluzioni alle sfide del territorio, ma soprattutto per fare la differenza.

 

Il tema su cui si svolgerà l’intera competizione si focalizza sull’utilizzo delle energie rinnovabili per influenzare e promuovere processi di rigenerazione urbana. La traccia scelta dagli organizzatori di Venice Calls recita: “In che modo l’utilizzo delle energie rinnovabili e la nascita delle comunità energetiche possono influenzare e promuovere processi di rigenerazione urbana all’interno di contesti socio ecologici fragili come quello di Venezia e la Laguna?”.

«Il nostro obiettivo è quello di costruire una rete di realtà locali ingaggiate» spiega Sebastiano Cognolato, presidente di Venice Calls «alla co-progettazione di un ecosistema innovativo e partecipativo nel contesto di Venezia. Per risolvere il problema del cambiamento climatico, la cittadinanza deve essere informata e in grado di comunicare la sostenibilità, perché non è possibile affrontare i cambiamenti climatici senza una visione a livello di agenda locale».

 

Il programma dell’evento prevede due tavole di discussione aperte al pubblico nel giorno di sabato che avverranno dalle ore 9:15 alle ore 11, mentre nel pomeriggio è previsto il lancio della competizione, alla quale si potrà partecipare sia in presenza sia da remoto. I partecipanti saranno divisi in squadre e per il primo team che si qualificherà con l’idea migliore sono previsti 500 euro da investire per mettere in pratica i primi passi per la realizzazione del progetto.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteItalia: al primo posto come seconda casa degli europei
Prossimo articoloLucca Comics & Games: la battaglia delle startup