Coronavirus, Bill Gates dona 10 milioni di dollari per frenare l’epidemia

0
2037
bill gates coronavirus
By Kuhlmann /MSC via Wikimedia Commons

Cresce l’attenzione per il coronavirus, che da dicembre si è diffuso dalla città di Wuhan, in Cina. Secondo le autorità locali, al momento sono circa 4500 i casi di contagio e 106 i decessi. L’Organizzazione mondiale della sanità, che nel suo ultimo rapporto parla di “rischio globale alto”, ha confermato 37 contagi anche fuori dalla Cina, in 11 Paesi. Per frenare la diffusione del virus, il governo cinese ha rinviato a data da definire la riapertura di scuole e università dopo il Capodanno e ha invitato tutti a limitare i viaggi. Ed entro domenica dovrebbe essere pronto un nuovo ospedale da mille posti letto destinato esclusivamente ai casi di coronavirus.

Accanto a governi e organizzazioni internazionali, scendono in campo anche molti imprenditori. La donazione più cospicua arriva dal fondatore di Microsoft Bill Gates: 10 milioni di dollari. Ma, secondo quanto riporta il Financial Times, anche Dell, PepsiCo, Procter&Gamble, Bayer, L’Oréal, Michelin e molte altre aziende americane e europee avrebbero dato il loro sostegno.

La Bill & Melinda Gates Foundation ha donato 10 milioni, destinati in parti uguali a Cina e Africa, il continente dove più si concentrano le iniziative benefiche della fondazione.

In particolare, le risorse sono destinate a “offrire supporto tecnico per aiutare i soccorritori impegnati in Cina e Africa e accelerare i loro sforzi per contenere la diffusione globale del virus 2019-nCoV” si legge in una nota.

La fondazione di Bill Gates sta già lavorando con una serie di partner del settore pubblico e privato in Cina per accelerare la cooperazione internazionale. Gli obiettivi sono: identificare e confermare i casi, isolare in modo sicuro le persone contagiate, curare i pazienti e accelerare lo sviluppo di trattamenti e vaccini contro il nuovo virus.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.