Crea costumi di Halloween con i Led e guadagna, grazie a un video virale

0
2416
gloewy zoey

Royce Hutain, californiano, realizza una maschera per la figlia e pubblica un video sul web. Così attira l’attenzione dei media e le richieste di migliaia di clienti.

«Una notte, mentre cercavo un’idea per la maschera per il primo Halloween di mia figlia Zoey, mi si è accessa una lampadina. Per essere più precisi, era un Led». Così Royce Hutain, fotografo californiano, racconta sul suo sito come ha ideato Glowy Zoey, un’impresa che produce costumi per Halloween realizzati con i Led (foto da Facebook).

«Avevo già creato vestiti con i Led, tipo omini stilizzati, per lo snowboard alcuni mesi prima e avevo ancora alcuni pezzi in giro. Li ho raccolti e ho iniziato a saldarli. Non ero sicuro che la mia bambina di 2 anni volesse diventare una torcia umana, ma, a sorpresa, le è piaciuto!».

Un video virale

Quella sera stessa Hutain riprende la figlia che cammina per strada con il suo nuovo costume e condivide il video con gli amici. Cercava solo qualche consiglio utile a migliorare la maschera per Zoey. Ma il giorno dopo un giornale locale lo chiama per parlare della sua idea. ll video di Zoey (https://www.youtube.com/watch?v=GkBDRUO8hAo) diventa virale. Più di 22 milioni di visualizzazioni su Youtube. La notizia arriva ai media nazionali. Hutain viene invitato nello studio di Good Morning America.

Migliaia di richieste

Il fotografo non pensa subito al business. «Ma poi sono iniziate ad arrivare le richieste. Più di 1000 email di persone che mi chiedevano dove potessero trovare un costume a Led». L’uomo coglie al volo l’opportunità. All’inizio ha alcuni problemi con la progettazione, perché le luci non sono così flessibili come il corpo umano. Con l’aiuto di un cugino che aveva un’attività in Cina, trova i materiali giusti a prezzi accessibili. «Siamo sempre alla ricerca di nuovi fornitori per offrire ai clienti il miglior rapporto qualità-prezzo».

I costumi per adulti e bambini sono in vendita sul sito www.glowyzoey.com.

 

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.