È morto Giorgio Squinzi, imprenditore ed ex presidente di Confindustria

0
962
giorgio squinzi
Foto Confindustria

È morto ieri all’ospedale San Raffaele di Milano Giorgio Squinzi, 76 anni, imprenditore, amministratore unico della Mapei, proprietario del Sassuolo Calcio ed ex presidente di Confindustria. Era malato da tempo e ricoverato da due settimane.

Nato a Cisano Bergamasco il 18 maggio del 1943, Squinzi ha iniziato presto a lavorare nell’azienda fondata dal padre Rodolfo nel 1937. Nel 1969 si è laureato in chimica a Milano. Con la sua preparazione e le sue doti imprenditoriali, ha ampliato l’attività di famiglia. Sotto la sua guida, la Mapei è diventata un’azienda leader nella produzione di adesivi, sigillanti e prodotti chimici per l’edilizia, attiva in 36 Paesi, con oltre 10.000 dipendenti. Nel 1984, alla morte del padre, ne è diventato amministratore unico.

Dal 2012 al 2016 è stato presidente di Confindustria. “Alla guida degli industriali, ho cercato di comportarmi da imprenditore nato in una famiglia di imprenditori” ha detto nel suo ultimo messaggio a Confindustria.

Appassionato di sport, ha investito in ciclismo e calcio. Prima, dal 1993 al 2002, con la Mapei-Quick Step, poi con il Sassuolo. Nel 2002 ha acquistato la piccola squadra emiliana e l’ha resa protagonista di una favola calcistica, portandola dalla C2 alla Serie A. Nonostante la malattia ha seguito le sue aziende e le sue passioni fino alla fine. Non a caso il suo motto, come oggi si legge sull’homepage di Mapei, era “mai smettere di pedalare”.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.