Generazione Z

1196
NUOVE PROFESSIONi

Benessere: un obiettivo per tutti

La Generazione Z guida lo sviluppo sostenibile

 

Una ricerca in corso fa il punto su obiettivi presenti e futuri per l’umanità. E la Gen Z ha idee chiare: il benessere è una priorità e include, oltre alla salute e all’accesso a cure mediche per tutti, una combinazione di valori come ambiente, parità di genere, libertà di espressione, equità sociale.

Global Goals

Sono il punto di partenza della ricerca. Gli Obiettivi per lo sviluppo sostenibile sono 17 obiettivi di un piano d’azione su cui nel 2015 i governi dei 193 Paesi dell’Onu hanno trovato un accordo, impegnandosi a raggiungerli entro il 2030. Affrontano tutte le questioni importanti per lo sviluppo: lotta alla povertà, eliminazione della fame e contrasto al cambiamento climatico. Riguardano tutti: nessuno deve essere lasciato indietro. Siamo a metà strada ed è il momento di fare un bilancio di medio periodo.

Assistenza sanitaria

Ancora forti le disuguaglianze nell’accesso. Più di 6 milioni di bambini muoiono ogni anno prima di compiere i 5 anni e solo la metà delle donne nelle regioni in via di sviluppo ha accesso alle cure.

Vita sana per tutti

Garantirla richiede un forte impegno, ma i benefici superano i costi. Le persone sane sono il fondamento per le economie sane. Negli ultimi 10 anni, il miglioramento della salute e l’assistenza sanitaria hanno portato a un aumento del 24% della crescita del reddito in alcuni dei Paesi più poveri.

Generazioni rivoluzionarie

La Gen Z, nata dopo il 1995, e ancor più la Gen Alpha, nata dopo il 2010, saranno le protagoniste del “nuovo ordine mondiale” e stanno imprimendo una direzione secondo la propria visione del mondo e i propri valori. Li chiamano Post Millennials, iGen, Plurals o Generation Snowflakes, che sta a indicare una loro eccessiva fragilità emotiva…

I valori guida

L’aspetto distintivo è la visione sociale e l’apertura al cambiamento. La Gen Z è una generazione di innovatori sociali. Greta Thunberg è il volto più noto di migliaia di giovanissimi attivisti.

Metaricerca

Queste osservazioni sono derivate dalla ricerca di Scenario, in corso, che sintetizza le migliori ricerche di università, centri studi, società internazionali. Sono state analizzate iniziative e interventi di oltre 50 imprese pioniere. Obiettivo: segnalare alle imprese italiane le direttrici di sviluppo e innovazione in vista del 2030.

 

Dal nostro esperto: Domenico Fucigna, founder di TEATrends Explorers.

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteInnovazione per combattere i colpi di sonno al volante
Prossimo articoloNuove professioni