Homepal raccoglie 2,7 milioni di euro con una campagna di crowdfunding

1437
homepal

Dopo anni di lavoro in banca (e numerosi traslochi), decide di mettersi in proprio e creare un’impresa che sfrutta il web per innovare l’immobiliare. Così nel 2014 Andrea Lacalamita, oggi 51 anni, crea Homepal, un sito per comprare, vendere e affittare case tra privati che oggi è una vera e propria agenzia immobiliare online. La startup ha appena chiuso una campagna di equity crowdfunding da 2,7 milioni di euro. Oltre 600 investitori hanno partecipato alla raccolta su Mamacrowd. L’obiettivo iniziale di un milione è stato superato in tre giorni.

«Il traguardo raggiunto ci riempie di orgoglio e motivazione» ha commentato Lacalamita, co-founder e presidente di Homepal.

«Dopo la laurea in Economia aziendale, ho lavorato per 20 anni nel mondo dei servizi finanziari. Ho sempre amato i prodotti innovativi, il marketing e… le case! Nella mia vita ne ho cambiate 18, con esperienze non sempre soddisfacenti» ha raccontato tempo fa in un’intervista a Millionaire. «Da qui l’idea, semplice, di unire casa, innovazione e passione». Gli appuntamenti si gestiscono online. Grazie alla tecnologia, l’agenzia immobiliare digitale facilita l’incontro tra chi compra e chi vende, con un risparmio per tutte le parti.

All’inizio Lacalamita fa tutto da solo, partendo con post su Facebook. Poi arriva una persona dedicata, e il team cresce. «Abbiamo deciso di puntare sullo storytelling, per raccontare case e quartieri… Quando hai un’idea, la devi condividere, parlarne con tutti, l’entusiasmo è virale». Così arrivano anche i primi investitori. E i clienti.

Oggi Homepal conta circa 140mila inserzioni online e 2 milioni di euro di ricavi nel 2020. I fondi appena raccolti serviranno ad ampliare il team, con nuove assunzioni, a investire in pubblicità e in tecnologia, con il potenziamento del sito e la creazione di una nuova app.

«Sono previsti anche nuovi ingressi di Digital Agents: ora l’agente immobiliare lavora da casa, gestisce le transazioni e non deve più acquisire gli immobili, organizzare le visite e occuparsi della burocrazia» spiega Fabio Marra, co-founder e CCO di Homepal.

L’obiettivo è diventare leader del settore proptech in Italia, arrivando a gestire fino a 500 transazioni immobiliari al mese. «E superare i 3,5 milioni di fatturato in questo 2021, nonostante la pandemia ancora in corso» dice la Ceo Monica Regazzi.

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.