I 10 posti migliori per fare business secondo la Banca Mondiale

4763

Al primo posto c’è Singapore: secondo la Banca Mondiale (Agenzia internazionale per lo sviluppo con sede a Washington), la Repubblica del Sud est asiatico è la nazione migliore in cui fare business oggi.

È questo il risultato che viene fuori da una ricerca (Doing Business: Going Beyond Efficiency) che ogni anno individua le nazioni che presentano le migliori condizioni per gli imprenditori.

Diversi i parametri presi in considerazione: il punteggio finale tiene conto della facilità con cui si apre un’azienda, si risolve una disputa commerciale, si ottiene la connessione elettrica. Altri fattori sono tempi e costi per importare ed esportare prodotti.

5522197722_01ddd3360b_o

Stando alla Banca Mondiale, un imprenditore che vuole fare business a Singapore impiega solo 2, 5 giorni in media per aprire un’azienda, 31 per essere connesso alla rete elettrica e spende 440 dollari per importare un container di materiali utili al suo business.

2312051669_0cb5fae0e7_o

Ecco la classifica nelle prime dieci posizioni:

  1. Singapore
  2. Nuova Zeland
  3. Hong Kong
  4. Danimarca
  5. Corea del Sud
  6. Norvegia
  7. Stati Uniti
  8. Gran Bretagna
  9. Finlandia
  10. Australia

«Le economie con le migliori performance sono quelle in cui i governi sono riusciti a creare regole per facilitare lo sviluppo di aziende sul mercato, senza danneggiare così l’iniziativa privata» spiega a Business Insider, Kushik Basu, responsabile della Banca Mondiale.

INFO: http://www.worldbank.org/en/news/feature/2014/10/28/doing-business-rankings-use-expanded-data-analysis

Redazione

(Fonte foto utente Flickr William Cho, https://www.flickr.com/photos/adforce1/)

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteCome innovare come Steve Jobs (lo spiega Wozniac, il suo socio)
Prossimo articolo5 strategie per vincere sui social da Gian Luca Comandini di You&Web

5 Commenti

  1. Io sono esausta qui in Italia troppe leggi assurde e regole così stupide, desidero aprire un bar gelateria pasticceria e quello che mi stanno facendo passare per i documenti e le opere murarie in regola……tutto per creare un bagno dipendenti, come se io e mio cognato non potessimo utilizzare quello per i clienti…..scioccante,,,,,, siamo stanchi già prima di iniziare sono passati due mesi e ancora non ho risolto nulla . Passare da locale artigianale a locale commerciale e fare un bagno in più con Anti bagno…. ma quante cazzateeee,
    VOGLIAMO LAVORAREEEEE dopo essere riusciti ad avere una piccola somma

  2. Una piccola somma per crearci il lavoro…. dobbiamo spendere un sacco di soldi per il cartaceo, e dentro al locale poi che ci metto?.. cmq sia adesso ho un altro sogno quello che l Italia si svuota dovremmo abbandonare tutti quanti qui posto di merlata.

    Ps scusate lo sfogo ma sono davvero arrabbiata con chi ci governa

  3. Mi lascia un pò perplesso che non ci sia manco una città Russa o Svizzera in queste posizioni,credo siano due ottimi posti dove fare business e i tempi di apertura sono piuttosto brevi anche lì..comunque incredibile 2,5 giorni per aprire un’azienda,come in Italia!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.