I giovani innovatori italiani cercano fondi in America

0
2003

Giovani innovatori italiani a caccia del loro sogno americano. Sono 14 le startup approdate ieri a Wall Street nell’ambito del progetto promosso dall’associazione USACamp. Fino al 4 marzo saranno coinvolte in incontri dove presenteranno le loro idee (in massimo 5 minuti) a investitori americani nella speranza di strappare un finanziamento.

Ma quali sono le startup che si giocano il destino in terra americana?

C’è Athonet, specializzata nello sviluppo di sistemi avanzati per telecomunicazioni mobili; SEM+ che produce sensori tattili e flessibili; Taggalo, un sistema che valuta l’impatto delle pubblicità audiovisive presenti nelle stazioni e nei luoghi affollati.

E ancora Os Vehicle che realizza auto in modalità open source; ClouDesire che aiuta le aziende a vendere sul cloud (Millionaire ne parla qui); HyperTv, un sistema che favorisce l’interazione degli utenti che guardano programmi televisivi.

Pick1 che offre strumenti per raccogliere opinioni e ricerche di mercato sul web e sui social media; Exim, progetto di un esoscheletro biomedico e flessibile per aiutare persone con difficoltà motorie; Abiel specializzato nella produzione di enzimi litici per la terapia cellulare e la medicina rigenerativa.

Orange Fiber che ha trovato la formula per creare tessuti sostenibili a partire dagli scarti degli agrumi (Millionaire ne parla qui); Empatica un bracciale che, rilevando alcuni parametri (temperatura corporea, battito cardiaco), è in grado di mostrare in tempo reale gli stati d’animo delle persone.

E infine I-EM che fornisce soluzioni per la gestione intelligente e integrata dell’energia; OffGrid Box che sviluppa una scatola di energia pulita che rende la casa indipendente; Casalife che monitora l’inquinamento domestico.

INFO: http://www.italiacamp.it/

Voi su quale puntereste e perché?

Redazione

(Fonte foto utente Flickr Thomas Hawk)

Print Friendly, PDF & Email

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.