Classifica annuale dei migliori master del mondo

1419
300 mba

Secondo QS Quacquarelli Symonds, società britannica specializzata in educazione e studi esteri, l’università Bocconi è risultata prima per ritorno dell’investimento. Una classifica che conta oltre 300 master in business

 

Quale può essere il migliore MBA, se non quello tenuto dalla scuola con il maggiore ritorno sull’investimento? Chi lavora nel business, sa bene cos’è il ROI e anche quanto sia importante per l’andamento di un’attività. Chiunque operi o possegga un business, sa anche che se non si raggiunge il ROI (Return on investment) entro un certo limite temporale, la valutazione dell’azienda può subire gravi conseguenze. Ovviamente, più il ROI è alto e più significa che il business va a gonfie vele. Sono il capitale investito e il ROI le due metriche per eccellenza che vengono considerate per capire quanto un business è sano e come continuerà a crescere. Ed è SDA Bocconi, una tra le più ambite università d’Italia e d’Europa a classificarsi prima, anche quest’anno, tra gli MBA con il maggior ritorno sull’investimento al mondo. Un business più che sano.

 

I criteri per la classifica

Il 29 settembre QS Quacquarelli Symonds, società britannica specializzata in educazione e studi esteri, ha pubblicato la sua classifica annuale dei migliori master del mondo per i futuri business leader e Bocconi è risultata prima, per ritorno sull’investimento. Una classifica che conta oltre 300 Master in Business Administration (MBA) e altrettante specializzazioni come Business Analytics, Marketing e Finanza, nella quale rientrano anche il POLIMI GSoM e la Luiss con i propri master. Occupabilità, imprenditorialità, percorso di carriera degli ex studenti, ritorno sull’investimento e thought-leadership, sono le metriche utilizzate per definire l’effettiva qualità dei master classificati.

«I nostri business school ranking sono redatti per potenziali studenti MBA o master con l’intento di condividere una valutazione indipendente sull’eccellenza della business education a livello mondiale. I futuri studenti sono invitati a discutere queste classifiche con le business school classificate» commenta Nunzio Quacquarelli, amministratore della Quacquarelli Symonds. La classifica permette a chi vuole intraprendere un percorso di studi o approfondimenti di conoscere maggiori informazioni sui corsi che vengono presentati dalle diverse università.

MBA: le prime in classifica

L’MBA della Stanford Graduate Business School, continua per il terzo anno consecutivo a dominare, tra le università più prestigiose al mondo e una storia alle spalle di oltre 135 anni, batte tutti i record come migliori master offerti alla platea. Al secondo e terzo posto troviamo invece le cugine Harvard Business School e Wharton School con i rispettivi MBA.

 

I migliori MBA del panorama italiano

Sono 5 i master italiani a rientrare nella classifica dei 300, uno in più rispetto allo scorso anno, offerti da SDA Bocconi, POLIMI GSoM, Bologna Business School e Luiss Business School.

Tra i primi classificati nel panorama italiano c’è l’MBA full time, da SDA Bocconi, che scala di un posto la classifica e si posiziona al 22° posto, mantenendo invece il 10° posto tra i migliori MBA europei. Incrementando di 17 posti invece si posiziona al 71° POLIMI GSoM e Luiss Business School che sale di due fasce, mentre MIB Trieste School of Management scende di una.

 

I fantastici 5

Sono 5 le classifiche che la Quacquarelli Symonds redige annualmente per il Master Business Ranking, ciascuna delle quali studiate per offrire una guida sulle performance di università e scuole di management. Tra le università che, quest’anno, si sono classificate in pole position ci sono: UCLA (Anderson) per il master in Business Analytics, MIT Center for Transportation & Logistics per il master in Supply Chain Management e HEC Paris, che si classifica al primo posto per i master in Management, Marketing e Finanza.

Le materie che rientrano nei master più quotati sono quindi quelle relative al Business Analytics, Finanza, Management, Marketing e Supply Chain.

Ma quali sono i migliori master del panorama italiano?

In Business Analytics vediamo in classifica 3 programmi, il migliore è quello offerto dal POLIMI GSoM, che si posiziona al 44° posto, a seguire i master di Luiss, che si posizionano nella fascia 91°-100°, e Bologna Business school, che si posizionano invece nella fascia 101+.

 

 

Bocconi fa la voce grossa

In finanza invece, è SDA Bocconi a offrire uno dei migliori master, posizionandosi al 10° posto, contro il POLIMI GSoM che invece perde due posizioni, passando al 67° posto. Luiss, che si posiziona terza nella classifica italiana, sale di due fasce entrando nella fascia 121°-130°, quarta e quinta troviamo invece il MIB Trieste (151+) e Bologna Business School (141°-150°).

Nel Management sono SDA Bocconi e POLIMI GSoM a classificarsi nei primi 100 con l’MSC International Management per Bocconi all’11° posto e l’International Master in Project Management del POLIMI GSoM, al 36° posto. Mentre Luiss e Bologna Business School rientrano nella classifica 100+.

Per quanto riguarda invece i master in Marketing e Supply Chain Management, troviamo solo il POLIMI GSoM come unico classificato, che si posiziona 34° per il marketing e 8° per la Supply Chain. Un buon risultato anche se in perdita di due posti.

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Articolo precedenteL’innovazione dal basso che vince in Europa: il modello NAStartUp
Prossimo articoloE-mobilità. Per piacere e per impresa