Ikea compra e rivende i mobili usati. Il progetto pilota in Svizzera

2
5011
ikea

L’ultima novità in casa Ikea arriva dalla Svizzera. Il colosso dei mobili in kit è pronto a comprare i mobili usati e rivenderli a prezzi ancora piu’ bassi. Al momento si tratta di un progetto pilota. Si chiama “Second Life” e sarà avviato a gennaio nel punto vendita di Spreitenbach, a pochi chilometri da Zurigo. Se avrà successo, sarà esteso ad altri negozi della catena.

Come funziona

Per tre mesi Ikea ricomprà armadi, divani, comodini, tavoli o sedie di seconda mano, ha spiegato il portavoce Manuel Rotzinger a NZZ am Sonntag. In base alle condizioni del mobile, la società arriverà a rimborsare fino al 60% della cifra spesa per l’acquisto. Non pagherà in contanti, ma in buoni da utilizzare negli store Ikea.

Per coprire i costi, l’azienda rivenderà gli arredi di seconda mano in un’area dedicata.

L’obiettivo dell’iniziativa è anche quello di favorire l’economia circolare, estendendo il ciclo di vita dei prodotti e riducendo gli sprechi. Anche se non mancano le critiche di chi sostiene che i voucher, in realtà, favoriscano ulteriori acquisti e quindi l’iniziativa non sia così “ecosostenibile”.

Print Friendly, PDF & Email

2 Commenti

  1. Ho la necessità di svuotare l’appartamento che era occupato da mia sorella dal relativo arredamento formato da una sala, camera da letto matrimoniale, una singola, lampadari, quadri ecc. Il materiale è in stile classico tenuto bene e pertanto riutilizzabile. Desidererei sapere quanto è possibile realizzare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.